LA REDAZIONE

Il diario di venerdì 5 marzo

- Party illegale nella notte in una scuola media di Locarno. Protagonista un influencer italiano. Tra i partecipanti pure un insegnante ticinese

- Test a tappeto per i lavoratori frontalieri: è lo scenario ipotizzato dal Consiglio di Stato e che verrà discusso dagli esperti. Ma le parti sociali non ci stanno

- Israele si prepara ad uscire dal confinamento. Vaccinata, almeno con la prima dose, l'85% della popolazione. Ed ora si punta ai giovani. Nel Diario una testimonianza da Gerusalemme.

- A due anni di distanza, Sebalter torna sul palco del LAC. Ma stavolta davanti a mille poltrone vuote. Tra poco le emozioni e le attese dell'artista ticinese.

-Sport. Nel calcio vince e convince il Lugano che al Tourbillon strapazza il Sion per 3-0. Nell'hockey sconfitta all'overtime per l'Ambri-Piotta. Ma alla Valascia non mancano le polemiche contro gli arbitri. Nel Diario le interviste ai due Presidenti.

Il diario di giovedì 4 marzo

- Legge Covid-19: è in corso il dibattito agli Stati. Oltre all'estensione degli aiuti ai casi di rigore, i senatori discutono anche del ruolo nella pandemia del Consiglio federale

- Questo pomeriggio, intanto, nuovo incontro tra il Consigliere federale Alain Berset e i Cantoni. Sul tavolo i prossimi passi nella lotta al Covid.

- Test a tappeto per tutti nelle scuole. È la misura scelta dai Grigioni per contrastare il coronavirus. L'obiettivo è chiaro: continuare con le lezioni in presenza. Nel Diario l'intervista ad un direttore.

- Papa Francesco alla vigilia di un viaggio storico. In piena pandemia, domani volerà in Iraq, dove nessun altro Pontefice era mai stato.

Il diario di mercoledì 3 marzo

- Testare, testare, testare. Berna accelera sui tamponi a tappeto, ma in Ticino per ora tutto tace. Il Consiglio di Stato dovrebbe averne discusso oggi. Intanto premono economia e partiti.

- Bar e ristoranti vanno riaperti il 22 marzo. A chiederlo è il Consiglio Nazionale. Proposti, tra le altre cose, più test e una maggiore velocità nelle vaccinazioni

- Il Long Covid è un problema reale. Ne soffre un quarto delle persone contagiate, che presentano disturbi ancora dopo sei mesi dall'infezione. Nel Diario approfondiremo l'argomento con una testimonianza e un parere medico

- 11 milioni di spettatori incollati al televisore per il secondo Sanremo targato Amadeus. Una prima serata infinita, che - secondo Mauro Rossi - fra troppi artisti costruiti a tavolino ha fatto emergere i veri big.


Diario di martedì 2 marzo

- Over 75. Parte domani la nuova fase di vaccinazione in Ticino. Tutto pronto a Giubiasco. “I vaccini di Pfizer sono arrivati” ci spiegano le autorità. “Quelli di Moderna arriveranno a giorni”

- Quasi tutti i ticinesi risultati positivi al coronavirus, avevano ancora anticorpi dopo 6 mesi. Lo rileva lo studio epidemiologico effettuato da Corona Immunitas. Attesi per oggi i risultati a livello nazionale

- Salgono i contagi in Lombardia. Da domani Como entra in fascia arancione rafforzata. A Viggiù continua la vaccinazione di massa. Oggi la firma del decreto governativo

- Al via questa sera il 71esimo Festival di Sanremo. Senza pubblico e in piena emergenza covid. Che festival sarà? Nel Diario le attese di Riccardo Pellegrini

- Sport, hockey. Ambrì Piotta e Lugano di nuovo sul ghiaccio questa sera. I leventinesi a Zugo mentre i bianconeri ricevono il Bienne

Diario di lunedì 1° marzo

- Al via la prima tappa degli allentamenti. I negozi rialzano le serrande. Sport e cultura - in parte - di nuovo permessi. Ristoranti e bar invece dovranno aspettare ancora

- Nuovi allentamenti anche nelle case per anziani. Da oggi saranno possibili visite dei familiari e uscite anche prolungate. Continua intanto la campagna vaccinale

- "I giovani si sono comportati in maniera esemplare". Lo studio di Corona Immunitas plaude alle nuove generazioni. "Meno contagi di quello che immaginavamo inizialmente" ci spiega uno dei responsabili dello studio sull'impatto del virus in Ticino

- Sport. Nell'hockey vince e convince l'Ambrì che conquista la terza vittoria consecutiva. Nel calcio prosegue invece il momento delicato del Lugano che a Losanna viene dominato per 90 minuti

Il Diario di venerdì 26 febbraio

La pandemia si è abbattuta con forza su economia e impiego. In Ticino in fumo 10 mila posti di lavoro. Il dato peggiore di tutta la Svizzera.


Un passaporto vaccinale per ritrovare la libertà negli spostamenti. L'Unione europea è sempre più convinta di andare in questa direzione. Nel diario giro di voci su un provvedimento che non mancherà di far discutere.


Capitolo terrazze. Berna minaccia i Cantoni ribelli. O chiudete o togliamo gli aiuti finanziari. Anche il Ticino fra le possibili vittime del diktat governativo.


Hockey. Dopo la batosta di ieri del Lugano, tornano in pista questa sera le ticinesi. Alla Corner Arena va in scena la rivincita contro il Ginevra mentre alla Valascia l'Ambrì cerca punti importanti in classifica.


Il Diario di giovedì 25 febbraio

365 giorni di coronavirus. Un anno fa il primo caso nel nostro Cantone. A distanza di tempo solo ora - forse - si inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel.


Timori, paure, insofferenza. Nel Diario giro di voci tra la gente, per capire come è stato vissuto questo anno così drammatico. E poi il commento di Sacha Dalcol.


"Non lavoriamo da un anno, ma siamo stati dimenticati". C'è scoramento nel mondo degli eventi dopo l'annuncio di ieri sulle tappe del de-confinamento. Tra realtà attuale e prospettive di ripresa nel Diario sentiremo la testimonianza di chi di questo settore ci vive.


Hockey. Torna in pista il Lugano. Alla Corner Arena va in scena la doppia sfida contro il Ginevra-Servette. In palio punti pesantissimi in classifica.


"A Bergamo ancora tanta paura, ma siamo forti e ne usciremo"

Le varianti del coronavirus preoccupano anche l'Italia, in particolare la Lombardia. La Regione resta gialla ma con alcuni confinamenti locali. Ieri è stata istituita una "zona arancione rafforzata" in tutta la Provincia di Brescia, in otto comuni bergamaschi e in uno in provincia di Cremona. Oltre alle normali misure della zona arancione, è prevista la chiusura di tutte le scuole e il divieto di recarsi nelle seconde case. Per capire meglio la situazione attuale, sentiamo Chiara, titolare di una farmacia nel Bergamasco...

Il Diario di mercoledì 24 febbraio

È il giorno X. Oggi Berna annuncerà la strategia stabilita per il graduale ritorno alla normalità. Secondo la stampa d'Oltralpe, il Governo non cederà alle pressioni per riaperture più rapide


Allentamenti mirati a livello cantonale, test di massa e vaccinazioni a tappeto: nel diario la strategia del dottor Christian Garzoni per riaperture in sicurezza


"A Bergamo ancora tanta paura, ma siamo forti e ne usciremo". Così una farmacista della zona commenta i nuovi provvedimenti in Lombardia, con confinamenti locali ad hoc


Votazioni federali del 7 marzo: si al divieto del burqa e all'accordo sull'Indonesia, no invece all'identità elettronica. Queste le indicazioni degli ultimi sondaggi, anche se tutti i tre temi restano in bilico

IL DIARIO DI MARTEDÌ 23 FEBBRAIO

Vaccinazioni anti-coronavirus: in Ticino la campagna si allarga agli over 75. L'organizzazione funziona, ma i ritardi nelle forniture non permettono di rispettare i tempi previsti


Covid e piste da sci: per Svizzera Turismo i piani di protezione hanno funzionato. Nel diario bilancio degli impianti in Ticino


Elezioni comunali: le liste sono definitive. Un anno dopo, riparte la campagna elettorale. Con un tema su tutti: la pandemia


Hockey. Dopo 7 sconfitte consecutive, l'Ambrì espugna l'Hallenstadion e torna alla vittoria. I leventinesi ritrovano il momentaneo decimo posto

IL DIARIO DI LUNEDÌ 22 FEBBRAIO

Il Cantone non lascia nulla al caso. Qualora la situazione dovesse nuovamente peggiorare previste nuove misure nelle scuole. Tra queste la mascherina alle elementari


Test di massa si, ma in determinati ambienti e circostanze. Così il portavoce dei farmacisti ticinesi replica alle fracciate di Guy Parmelin


EconomieSuisse bacchetta il Consiglio federale. A non piacere è la gestione tecnica e quella comunicativa. Per il futuro, invece, l'organizzazione mantello auspica test rapidi a tappeto


Sport, calcio. In vantaggio per ben due volte, il Lugano affonda negli ultimi 10 minuti contro il Lucerna e manca l'aggancio ai piani alti della classifica. Il presidente Renzetti predica calma


Diario di venerdì 19 febbraio

- Casi di rigore. Buone nuove per alcune di quelle realtà che fanno fatica ad accedere agli aiuti economici. Nel diario scopriremo cosa cambia

- L'Italia ha un nuovo governo. Mario Draghi ha incassato la fiducia anche della Camera. Sulle prospettive future sentiremo tra poco Ferruccio De Bortoli

- "È assolutamente necessario tornare a fare pressione alla politica". Sciopero per il futuro torna il 21 maggio per mobilitarsi a favore del clima

- Sport, hockey. L'Ambrì Piotta torna sul ghiaccio per fermare l'emorragia di sconfitte. A Friborgo serviranno cuore e tenacia

Il Diario di giovedì 18 febbraio

La Svizzera uscirà dal confinamento a piccoli passi. Lo ha annunciato ieri il Consiglio federale, promettendo al contempo nuovi aiuti per i casi di rigore. Ma il direttore della Camera di Commercio ticinese avverte: "Attenzione, potrebbero non bastare"


"Sono arrabbiato: gli aiuti non arrivano e non abbiamo prospettive di riapertura in tempi brevi". Nel Diario lo sfogo del titolare di un centro fitness di Bellinzona


Torna a crescere la povertà in Svizzera. "Lo Stato - dichiara il direttore di Caritas Ticino - risponde presente. Ma attenzione, gli aiuti non vanno smantellati"


Sport. Serata in chiaroscuro per i colori ticinesi. Nell'hockey torna a vincere il Lugano e perde ancora l'Ambrì. Nel calcio beffa nei recuperi per i bianconeri. Intanto ai Mondiali di Sci, la Svizzera va a caccia di nuove medaglie

IL DIARIO DI MERCOLEDÌ 17 FEBBRAIO

- L'attesa è finita. Tra poche ore il Consiglio federale presenterà il piano di deconfinamento per i prossimi mesi in Svizzera. Da marzo potrebbero riaprire negozi, musei e zoo. Niente da fare invece per bar e ristoranti.


- E in attesa delle decisioni di Berna, nel Diario faremo un giro d'orizzonti per vedere come stanno i Paesi a noi limitrofi. Tra poco tre testimonianze da Francia, Germania e Italia.


- Comunali del 18 aprile. Proseguiamo il nostro tour nelle principali città del Cantone. Oggi è il turno di Lugano, con il sindaco Marco Borradori.


- Una Piazza grande riempita al 50% e misure di protezione eccezionli. Così il Locarno Film Festival si prepara all'edizione 2021. Un'edizione che avrà anche una novità: i concorsi diverranno infatti tre.



Sport calcio. Questa sera torna in campo il Lugano. A Cornaredo i bianconeri affrontano il Servette in un match molto delicato. L'obiettivo è solo uno: tornare a vincere.

Il Diario di martedì 16 febbraio

Il Sushi d'Oltrefrontiera non smette di far discutere. Il ritiro del cibo d'asporto in dogana crea infatti assembramenti e disagi al confine. Nel Diario l'intervista a sindaci e guardie doganali.


Entrare in contatto con il coronavirus attraverso superfici come piazze o panchine è improbabile. E il Dipartimento del Territorio ne sconsiglia una disinfezione sistematica.


Un passaporto vaccinale per tornare a muoversi liberamente. Anche l'OMS dice di si. Interrogativi si sollevano però sul fronte protezione dei dati. Cercheremo di capirne di più.


La corsa alle Comunali entra nel vivo su Teleticino. Ogni sera faccia a faccia con un sindaco di una grande città ticinese. Si è partiti con Mario Branda.