LA REDAZIONE

Il diario di mercoledì 25 agosto

- La quarta ondata è alle porte e il Consiglio federale valuta nuove misure. Tra le ipotesi, la necessità del certificato Covid per andare al ristorante. Pressoché certa, invece, la fine dei test gratuiti per gli asintomatici.

- Ma sull'estensione del covid-pass c'è già chi è sul piede di guerra. Per il presidente di GastroTicino Massimo Suter sarebbe una vera e propria discriminazione. Tra poco sentiremo il suo punto di vista.

- Scandalo delle targhe: licenziato il collaboratore sotto inchiesta. Il ministro Gobbi, ai nostri microfoni: "Scelta inevitabile, ma dovremo rafforzare il controllo anche su quanto avviene fuori dalla Sezione Circolazione".

- A una settimana dall'ultimo saluto a Marco Borradori, torna a riunirsi il Municipio di Lugano. Attesa in giornata la richiesta formale al subentrante Tiziano Galeazzi per completare l'esecutivo.

Il diario di martedì 24 agosto

- "Non possiamo portare tutti gli afghani in Svizzera". Ignazio Cassis ribadisce la posizione del Consiglio federale. Ma promette: "In accordo con la comunità internazionale siamo pronti a fare la nostra parte"

- Come organizzare le operazioni di evacuazione e soprattutto fino a quando rimanere in Afghanistan. Oggi si riunisce il G7, e l'Europa tenterà di convincere Biden a ritardare il suo piano di ritiro.

- Il settore paralberghiero svizzero vola nel secondo trimestre dell’anno. La progressione più marcata è nei campeggi. Cifre record anche in Ticino.


Diario di venerdì 20 agosto

- Le proposte del Cantone per l'inizio della scuola raccolgono il favore dei sindacati, in particolare per quanto riguarda la mascherina di protezione. Resta però l'incertezza sanitaria per allievi e docenti

- Un chiaro sì al matrimonio per tutti. Testa a testa, invece, per l’iniziativa socialista 99%. Questi gli esiti nel più recente sondaggio, in vista del voto del 26 settembre

- L'uragano Grace ha colpito il Messico. "Questa volta è andata bene" ci racconta una ticinese, da anni nel paese. "Ma non è facile convivere con questi eventi"

- Termina il pellegrinaggio di Lourdes. Quest'anno più che mai anomalo a causa della pandemia. Nel diario le considerazioni del vescovo di Lugano

Diario di giovedì 19 agosto

- Concedeva targhe in cambio di denaro: in manette un funzionario cantonale. Indagato, con lui, un secondo uomo

- Preventivo 2022 del Cantone meno rosso del previsto. Si preannuncia un deficit sotto i 140 milioni di franchi contro i 240 previsti. Tra poco giro di voci tra i partiti di Governo

- "Sì" agli eco-incentivi, "no" alle tasse su benzina e biglietti aerei. Dopo la bocciatura della legge sul CO2, Simonetta Sommaruga traccia la nuova strada climatica per il futuro della Svizzera

- "Un grande sostenitore e amico che ha partecipato a quasi tutte le gare". La StraLugano ricorda il sindaco Marco Borradori con una coppa a suo nome

"Scene drammatiche in Afghanistan, ma io resto qui"

Ascolta la testimonianza di Alberto Cairo, medico che da oltre 30 anni lavora per il Comitato Internazionale della Croce Rossa a Kabul.

Diario di mercoledì 18 agosto

- Al via l'era americana del Lugano calcio. Nel pomeriggio si presentano i nuovi vertici. Ma nel futuro bianconero, ci sarà ancora Angelo Renzetti? Ci risponde tra poco lo stesso presidente

- Occhi del mondo puntati sull'Afghanistan. A Kabul oggi si respira una calma apparente. Ma in tanti cercano la fuga; Marina Carobbio: "La Svizzera deve fare la sua parte"

- Una vacanza inclusiva per malati terminali. È in corso a Locarno una colonia del tutto speciale, un'esperienza intensa e unica sia per gli ospiti che per medici e volontari

Il diario di lunedì 16 agosto

- Coronavirus: delle 18 persone ricoverate in ospedale, 15 non sono vaccinate. Per questo oggi il Cantone ha lanciato una nuova campagna: "Meglio se vaccinati".


- Si aggrava il bilancio dei morti ad Haiti. Secondo l'ultimo bollettino sono almeno 1300. "Ma la resilienza della popolazione è incredibile", ci raccontano due missionari ticinesi dall'isola.


- Caduta anche Kabul, l'Afghanistan è tornato nelle mani dei talebani. "È stato come veder cadere la scenografia di un film - commenta Toni Capuozzo -. E dietro non c'era nulla"

Haiti, più forti del dramma

Il terremoto di 11 anni fa, che causò 300mila vittime, l'uragano Matthew nel 2016, il Covid, l'assassinio un mese fa del presidente, l'instabilità politica... e ora un altro terremoto. Per Haiti sembra non esserci pace. Ascolta l'intervista a Maria Laura e Sebastiano Pron, ticinesi da un paio d'anni sull'isola nella missione della Diocesi di Lugano.

Il ricordo di chi ha lavorato con Gino Strada

Si è spento oggi all’età di 73 anni Gino Strada, medico e fondatore di Emergency, che soffriva di problemi al cuore. Ha fondato la sua associazione umanitaria nel 1994. Abbiamo raccolto la testimonianza di chi ha conosciuto e lavorato -seppur per breve tempo- con Gino Strada. Si tratta di Paolo Ferrara, ex infermiere formatore in cure intense all'EOC, che nei primi anni del nuovo millennio è stato in Afghanistan per Emergency...

Il diario di venerdì 13 agosto

- Scatta l’allerta canicola in Ticino: nel nostro Cantone si toccheranno massime fino ai 33 gradi. Temperature ben più alte e mai viste, invece, nel sud Italia. Tra poco una testimonianza dalla Sicilia.

- Fiori, candele, pensieri e lacrime. In Ticino è ancora vivo il dolore legato alla scomparsa di Marco Borradori. Ieri sera in centro a Lugano una prima fiaccolata, in attesa della cerimonia di martedì.

- I talebani riconquistano l'Afghanistan. Obiettivo, arrivare a Kabul per l'11 settembre. "Abbiamo buttato via vent'anni di presenza NATO", dice ai nostri microfoni un esperto.


Il diario di giovedì 12 agosto

- Il Ticino piange la scomparsa di Marco Borradori. Un cittadino tra i cittadini, prima ancora che un politico. Innumerevoli i messaggi di cordoglio per una scomparsa che lascia un grande vuoto a Lugano e nel Cantone e apre un gran numero di interrogativi in casa Lega.

- I funerali si terranno martedì prossimo. Proprio questa mattina il Municipio ne ha discusso con la famiglia. Nel frattempo la città pensa al suo futuro e alla successione del sindaco.

- Fronte coronavirus: la situazione pandemica è ancora incerta, per questo il Consiglio federale ha lasciato invariate le misure anti-covid. I test, però, ora saranno in certi casi a pagamento.

- Allerta canicola da domani a lunedì. Le temperature saliranno fino ai 33 gradi, le minime non scenderanno sotto i 20. La fase più intensa è attesa tra sabato e domenica.


Il Diario di martedì 10 agosto

- "Un sospiro di sollievo". Così Marco Borradori commenta le ultime notizie sul Lugano calcio. "L'auspicio è che tutto adesso fili liscio e si concluda l'operazione" confessa il sindaco, con lo sguardo già rivolto a novembre.


Ma chi è Joe Mansueto, il prossimo proprietario dei bianconeri, e cosa può portare a Lugano? Nel Diario sentiremo una presentazione del miliardario americano.


È targato Giappone il primo film d'animazione premiato al Festival per il Locarno Kids Award. Obiettivo: portare anche i più piccoli in Piazza Grande.


Torna l’appuntamento di San Lorenzo: questa è la notte in cui tradizionalmente si possono ammirare le stelle cadenti. Nel diario ne parleremo con un esperto.

Diario di venerdì 6 agosto

- Coronavirus, il Ticino corre ai ripari in visto dell'autunno. La situazione sanitaria incerta porta il Cantone a stanziare nuovi fondi per letti e personale qualificato. "Ma la vaccinazione resta la via prioritaria"

- "Le misure attualmente in vigore contro il coronavirus non sono né da allentare né da inasprire". Parola del numero 1 dei ministri cantonali della sanità. Dopo le vacanze ci si aspetta una fiammata nella campagna di vaccinazione

- Green Pass per docenti, studenti universitari e viaggiatori su trasporti a lunga percorrenza a partire da settembre. Il governo italiano allarga l'obbligo che riguarda già ristoranti e musei

- Nuova medaglia per la Svizzera - e siamo a 13 - dalle Olimpiadi di Tokyo. Storico bronzo nel beach volley femminile. Sale l'attesa intanto per la 4x100 di questo pomeriggio

Il Diario di giovedì 5 agosto

- Il Film Festival di Locarno è tornato! La pioggia non è riuscita a rovinare la prima serata, ma da qui alla chiusura potrebbe incidere sulle cifre. I vertici si dicono comunque ottimisti.


A proposito di maltempo. Contenuti i danni delle nuove precipitazioni di ieri. Se a Lugano il lago è cresciuto nelle scorse ore e resta sotto osservazione, a Como è già esondato.


Prima seduta dopo la pausa estiva per il Governo ticinese. Sul tavolo la situazione post-pandemia, le finanze cantonali e la scuola. Ne parliamo con Gianni Righinetti.


Sport. Calcio. Nulla di fatto a Lugano sul fronte cessione societaria. Decisivo il no di Novoselskiy: «L’offerta americana non è accettabile» ha dichiarato il socio di minoranza.

Beirut un anno dopo

4 agosto 2020. Esattamente un anno fa la devastante esplosione nel porto di Beirut che provocò la morte di 207 persone, ferendone altre 7mila. 300mila gli sfollati. La deflagrazione fu causata dalla detonazione di quasi 3mila tonnellate di nitrato di ammonio rimaste apparentemente incustodite per anni in un magazzino del porto nella capitale libanese. Un anno dopo le ferite sono ancora aperte. Nel giorno di questo triste anniversario, abbiamo raccolto la testimonianza di Lorenzo Cremonesi, inviato speciale del Corriere della Sera che si recò poco dopo sul luogo del disastro...