#ildiario

Il diario del 27 marzo 2017

Meno interventi ma più controlli.  Tempo di bilanci per la polizia cantonale per un 2016 caratterizzato da tante prime volte.  


La società telefonica Suissephone andrà a processo. E l'ACSI punta il dito sui metodi di vendita definiti "aggressivi"


Sarà a Lugano il primo Pride nella Svizzera italiana. La comunità omosessuale si dà appuntamento nel 2018. Trovato l'accordo con il municipio


Passeggeri del TILO soddisfatti sì ma… un po' meno che in passato. A pesare sull'umore dei viaggiatori: cantieri e ritardi


Lo sport. Dura risposta dell'Ambri sul futuro di Dwyer. "La fiducia è totale". Domani per gara 4 entrata gratuita alla Valascia.

Sarà a Lugano il Pride 2018

C'è una data simbolica nel movimento di liberazione omosessuale. È il 28 giugno 1969, clou della cosiddetta rivolta di Stonewall (dal nome del bar presto diventatone il cuore) che oppose gruppi di omosessuali  e la polizia di New York. Da allora, non senza difficoltà, la marcia della comunità gay verso il pieno riconoscimento non si è più fermata. E c'è un termine che più di tutti scatta la fotografia di quanto raggiunto in questi decenni. È "Pride", ossia orgoglio. *Se ne parla da anni, ma ora è ufficiale. Anche la Svizzera italiana  ospiterà (nel 2018, per la prima volta) il Pride nazionale. La prima sede sarà Lugano. E ci sono già le date: da mercoledì 30 maggio a domenica 3 giugno. Un accordo è stato raggiunto  tra gli organizzatori LGBT Pride Svizzera italiana  2018 e il municipio di Lugano. Sono previsti eventi gratuiti, culturali e di approfondimento, mentre il momento centrale è fissato a sabato 2 giugno 2018 con la consueta parata dell'orgoglio  sul lungolago. Il Pride - fanno sapere gli organizzatori - sarà una grande opportunità per rimuovere i pregiudizi e mostrare che le differenze  sono una ricchezza, un'occasione  per tutta la popolazione di incontrarsi e mostrare solidarietà insieme.

Il diario del 24 marzo 2017

Maxisequestro di droga al Valico di Novazzano Marcetto. Scovati 16 chili di cocaina in un auto in uscita verso l'Italia. Arrestato un 45enne italiano.


Caso Argo One: indispensabile un'inchiesta amministrativa. A chiederne l'apertura al Consiglio di Stato è il Partito socialista


Partiranno da maggio i licenziamenti alla BSI. Ma già dall'anno scorso sono partiti oltre un centinaio di dipendenti, ci conferma Natalia Ferrara.


"Stateci vicini". L'Ambrì chiama a raccolta i tifosi in quello che il presidente Lombardi definisce "la stagione psicologicamente più difficile"


Il diario del 23 marzo 2017

Attentato di Londra.  Il killer era noto agli 007 britannici. Resa nota l'identità.  L'ISIS intanto rivendica la mattanza. 


Deragliamento dell'Eurocity a Lucerna: la stazione rimarrà chiusa almeno fino a domenica. Notevoli i disagi per i viaggiatori


Rissa in Via Odescalchi a Chiasso, scattano i primi arresti.  In manetta una 48enne italiana e un 53enne svizzero. Ancora da chiarire i contorni della vicenda.


La Posta chiude? E noi la boicotteremo. Dura presa di posizione del Municipio di Manno. Il sindaco ospite di Clacson.


Risultati in calo per Migros Ticino. Pesano franco forte, acquisti on line e spesa oltre frontiera. 


Lo sport. Gara 2 con sentimenti diversi per le due ticinesi: Il Lugano per la conferma. L'Ambri per uscire dalla nebbia. 

Il diario del 22 marzo

Attacco a Londra. Un'auto si schianta sulla folla. Almeno due vittime. Uomo tenta di entrare in Parlamento con un coltello ma viene ucciso. Le ultime tra poco. Gli approfondimenti all’interno di Clacson.


Deraglia un Cisalpino alla stazione di Lucerna. Quattro persone ferite leggermente. Importanti disagi al traffico ferroviario. 


Il Governo dà il via libera all'abbattimento del lupo. L'animale potrà essere ucciso entro un certo perimetro.


Gobbi e Beltraminelli dovrebbero dimettersi. L'MPS si scaglia contro i due ministri. "Il loro agire, un disprezzo verso i cittadini di questo Cantone".  


Importanti novità a TeleTicino e Radio3i. Ora è ufficiale: Matteo Pelli sarà il nuovo direttore delle due emittenti


Il lupo "ticinese" deve essere abbattuto

Il lupo M75 è diventato problematico. E così il Consiglio di Stato ticinese, in accordo con Berna e il Canton Grigioni, autorizza il suo abbattimento, avendo superato la soglia di 25 capi predati in un mese prevista dalla relativa Ordinanza. L’animale potrà essere abbattuto unicamente dai guardacaccia. L’autorizzazione ha una validità di 60 giorni. Ne abbiamo parlato con Giorgio Leoni , Ufficio caccia e pesca. 

Il diario del 21 marzo 2017

Norman Gobbi fa precisione sulla caso ArgoOne. “Sapevo dell'inchiesta sul presunto reclutatore, ma non in quale società lavorava”.


Incendio di novembre in via Odescalchi a Chiasso, la polizia non c'entra. Rissa stanotte nel quartiere chiassese. Quattro i fermi.


Anno record per le Ferrovie che chiudono con un utile di 380 milioni di franchi. Migliorata la puntualità e la soddisfazione dei clienti. Storcono il naso i sindacati.


Bellinzona nelle cifre nere anche nel 2016. "Si può guardare con ottimismo al futuro della città" commenta il sindaco Branda


L'hockey. Il Lugano nella tana degli orsi sogna la finale, la salvezza dell'Ambri passa invece da Firborgo.

Le notizie di sabato in una manciata di minuti

- In Francia torna l'incubo del terrorismo di stampo islamico. Un uomo ha rubato un'arma all'aeroporto di Orly, ma è stato subito ucciso


- Criminalità informatica. L'esercito dovrà triplicare il suo personale, annuncia ministro Parmelin


- Agenzie di sicurezza. Occorrono maggiori controlli. La vicenda Argo One ne é la prova. Il sindacato UNIA difende la sua richiesta. Forse presto un ispettore in Ticino


- Ancora picchi di PM10 nel Sottoceneri. La meteo viene in soccorso. Delusione nel Mendrisiotto, dove si attendono piuttosto misure efficaci

Il diario del 17 marzo 2017

Ancora novità sulla scandalo permessi fasulli. Sale a 16 il numero degli indagati. Denunciati due kosovari che vivono in Ticino. Scovati 3 permessi contraffatti.


Ancora abusi salariali nei piccoli negozi. E la Commissione tripartita chiede di prolungare il contratto normale di lavoro


Previdenza 2020, il consiglio federale è soddisfatto: gli obiettivi prefissati nel 2013 sono stati raggiunti. Ora parola al popolo.


Indiscrezioni sulla nuova tassa di circolazione. In soffitta il bonus/ malus. Ma già si levano le voci critiche.


Sono tornate le polveri sottili. Contro l'inquinamento sono comparsi qua e là striscioni di protesta. Ma la situazione migliorerà rapidamente


Stop al tour per Ligabue a causa di un problema alle corde vocali. Il concerto di Lugano spostato a settembre.


Il diario del 16 marzo

Inchiesta permessi fasulli. Altri due indagati. Uno è un agente assicurativo, l’altro lavora al Dipartimento finanze. Accusati di aiuto al soggiorno illegale.


"La mia compagna lavora al DSS e per evitare polemiche lascio la sottocomissione su permessi e argo 1". Così il presidente del PPD Dadò. 


Previdenza per la vecchiaia, la riforma passa al fotofinish. Esultano PPD e sinistra. Sconfitti PLR e UDC


20 milioni per l'aeroporto di Lugano. “La città punta tutto sullo scalo” commenta Marco Borradori


Prima che in pista davanti. Lugano - Zurigo è iniziata così. A suon di comunicati. Ora però spazio al ghiaccio.  


Moon&stars. Svelati i nuovi nomi degli artisti che si esibiranno a Locarno. Tra le novità anche Fedez e J-AX.

Previdenza 2020, capobanda indisturbato in Ticino, HCL sul piede di guerra... e molto altro

- Previdenza per la vecchiaia, sì dagli Stati. Partita più dura al Nazionale dove è in corso il dibattito


- Il servizio civile deve essere di competenza della Difesa. Così la pensa il Consiglio Nazionale


- Era a capo di una banda dedita allo spaccio di droga in tutta Italia l'uomo arrestato martedì a Como. E viveva indisturbato in Ticino


- Lingue e sport. I corsi estivi hanno raggiunto la loro 37° edizione. Tante novità e attività su tutto il territorio del cantone.


- L'hockey. Il Lugano non ci sta. Chiesta la ricusa di Krüger e Stancescu. "Alcune scelte dei due giudici - tuona l'HCL - minano la credibilità della Federazione". E stasera c'è gara 6 alla Resega. 


Il diario 15 marzo

Fulvio Pelli lascia BancaStato dopo 13 anni. Al suo posto Bernardino Bulla. Nel 2016 intanto risultati ancora record. Anche EFG presenta i conti e conferma i licenziamenti.


Sui mandati rompe il silenzio il PPD. Chiesta l’istituzione di una commissione per il controllo della commesse pubbliche. 


Evitate di affittare i vostri appartamenti a disoccupati e gente in assistenza. Il Municipio di Onsernone scrive ai proprietari di appartamenti. Il sindaco ospite di Clacson.


Uno degli aggressori di Damiano Tamagni assunto all'ospedale Civico. L'EOC conferma l'assunzione. Ma sul web scoppia la polemica.


Marco Camenisch è tornato in libertà, e potrebbe aver scelto il Ticino. L'ecoterrorista ha segnato 30 anni di storia dei movimenti anarchici


Il diario 14 marzo 2017

60 procedimenti contro l'Isis in Svizzera, 30 i jihadisti con passaporto rossocrociato. Così la Polizia federale: "Minaccia concreta e rischio attentati". 


Argo One, dopo le parole di ieri di Beltraminelli, oggi la notizia che la sottocommissione Permessi si occuperà del caso. Assumerà il nome di Vigilanza 


Incendio in un bosco a Chiggiogna. Sul posto i pompieri di Faido e del Centro di soccorso di Biasca. Meteosvizzera mette in guardia: divieto di accendere fuochi ancora in vigore.


Droni tra gli ospedali. Prenderà, letteralmente, il volo a marzo il progetto pilota per il trasporto via drone dei campioni di laboratorio tra due ospedali del cantone.


Lo sport. Hockey. Tutto pronto per gara 5. Lugano e Zurigo pronte per l'accelerata, forse decisiva, verso la semifinale.

Il diario del 13 marzo

Argo One. Beltraminelli in aula conferma: "il mandato diretto l'ho firmato io, ma era una situazione di emergenza". In due anni e mezzo sborsati oltre 3 milioni di franchi.


Cordoglio in Mesolcina, la vittima del frontale di ieri sera era una 67enne portoghese, gerente di un ristorante a Mesocco.


L'Unione sindacale svizzera lancia l'allarme. Calano i salari nel commercio al dettaglio, e a livello elvetico il Ticino è fanalino di coda.


Lotta al littering: dopo i mozziconi di sigarette tocca alle gomme da masticare. Bellinzona lancia una nuova (e singolare) campagna contro i rifiuti per strada.

Il diario del 10 marzo

Nuovo decreto di accusa per maltrattamenti alla Casa Anziani di Balerna. Riguarda 3 dipendenti. L’MPS attacca: “ora il Governo la smetta di nascondersi”.


Meno notifiche dall'estero e padroncini, grazie anche all'albo del ministro Zali, e più controlli sul territorio. Ecco il bilancio dell'Associazione interprofessionale.


Billag rimpiazzata da Serafe per la riscossione del canone. Rischia la chiusura. Incerto il futuro dei 250 dipendenti


I commerciati del Mendrisiotto uniscono le forze. D’ora in avanti ci sarà una sola società in rappresentanza dei commerci del Mendrisiotto. 


Temparature primaverili. E weekend all'insegna del bel tempo. Situazione stabile anche la prossima settimana.

Balerna: decreto d'accusa per altri 3 dipendenti della Centro Anziani

Coazione, ripetuta, tentata e consumata, su 10 anziani ospiti della Casa Anziani di Balerna. La vicenda vede ora protagonisti 3 dipendenti, raggiunti da un decreto di accusa. La notizia è stata rivelata dal Movimento per il Socialismo, e ci è stata confermata dal Ministero pubblico. I tre sono accusati di maltrattamenti su 10 anziani, fra il 2014 e il 2015. Circa due anni fa la magistratura  aveva già emesso un primo decreto di accusa nei confronti di un’altra ex dipendente  per maltrattamenti su 12 ospiti, fino al 2011. La reazione del sindaco, Luca Pagani.

Il diario del 9 marzo

L’anno scorso una cinquantina di ticinesi ha fatto ricorso al suicidio assistito. A livello nazionale diminuiscono le richieste a Exit. 


Dumping salariale tra gli architetti, lo studio luganese segnalato smentisce. L’associazione di categoria dichiara: "Il fenomeno è diffuso ma non esteso".


Città di Lugano in cifre nere con due anni di anticipo. "Non è solo fortuna – dice il municipale Foletti – ma è frutto della misure di risparmio".


Utile in calo per la Posta: -13% nel 2016. "Colpa del digitale" spiegano i vertici che motivano cosi la chiusura di centinaia di uffici. Ma Balerna non ci sta.


Aumentare i posteggi vicino alle stazioni per incentivare il trasporto pubblico, accolta dal Nazionale una mozione di Marco Romano.


Lo sport. Si torna in pista per gara 3. Il Lugano nella tana dei leoni. Ancora senza Vauclair.

Il diario di mercoledì 8 marzo

Scandalo Argo One. Ecco i primi provvedimenti. Esautorato il capo-ufficio del sostegno sociale del DSS. Sarebbe stato il suo ufficio a scegliere l’agenzia di sicurezza.


Svelati i tre valichi che chiuderanno la notte per un periodo di prova. Duro il commento del comandante delle Guardie di confine: “"Non diminuirà il crimine" 


8 marzo, giornata della donna. In Ticino ci si interroga sugli abusi subiti da donne e bambini migranti. Chieste al Governo misure e strumenti efficaci nel nostro cantone.


Da Berna. No Billag: il Consiglio degli Stati boccia l'iniziativa che vuole abolire il canone radiotelevisivo. E non vuole nemmeno un controprogetto


Una Nuova Valascia made in Ticino. Saranno tre aziende del Cantone a costruire la nuova pista dell'Ambri. Salvezza permettendo.

Il diario del 7 marzo

Dopo il delitto di Stabio, nuova accusa per Michele Egli. L'uomo avrebbe sottratto circa 300 mila franchi nell'ambito della sua attività professionale alla Supsi.


Scandalo permessi. Congelata la riorganizzazione dell'Ufficio migrazione. Il perito sarà Lorenzo Anastasi, già Presidente del Tribunale amministrativo cantonale.


La terra trema in Svizzera. Incredulità e spavento sui social per il terremoto con epicentro tra Svitto e Glarona.


Il turismo Bellinzonese ha il vento in poppa, nel 2016 visitatori e pernottamenti in aumento e si guarda con ottimismo al 2017


Il Lugano ricorre contro la squalifica di Vauclair. Tutto pronto invece alla Resega per l'arrivo dello Zurigo. Questa sera gara 2.  Antipasto di playout invece per l'Ambri. 

Il diario del 6 marzo

Grossa inchiesta antidroga nel Locarnese, denunciate oltre 40 persone. E tra loro ci sono pure 29 minorenni finiti nel mirino per spaccio e consumo. 


Aprirà a Giornico un centro di controllo per scovare i camion truccati che inquinano più del dovuto. Da Berna l'annuncio di controlli mirati e azioni coordinate. 


Olio di palma in Indonesia, coinvolte nel commercio anche banche svizzere. Ma quanto fa male alla nostra salute? Ne parleremo a Clacson.


Anche Bellinzona avrà il suo Skatepark, salvo imprevisti il progetto potrebbe vedere la luce già ad inizio 2018. 

IL DIARIO DEL GIORNO

- "L'ufficio stranieri deve restare a Mendrisio". I sindaci del Mendrisiotto hanno deciso di unire le forze contro la riorganizzazione degli uffici della migrazione 

- La cronaca. Svolta nelle indagini sul rogo di Solduno. E' stato un inquilino. Condannato intanto il rapinatore di via pretorio a Lugano. 

- Un Rabadan con il segno +.  Aumentate le maschere e anche il fatturato. E anche sul fronte della sicurezza tutto è filato liscio.   

- La stagione dell'hockey entra nel vivo. Al via tra 24 ore playoff e playout. Lugano sogna l'impresa.  L' Ambri invece la permanenza in serie A. 

Il Diario di mercoledì 1 marzo

- Matteo Pelli verso la direzione di Teleticino. Resterà anche alla guida di radio3i


- Non piace l'alternativa all'iniziativa contro il 9 febbraio. I partiti bocciano il controprogetto del Governo a RASA


- La Svizzera dice no agli OGM. Prorogata fino al 2021 la moratoria che ne vieta la coltivazione 


- Da oggi scattano i nuovi P&R a pagamento in zona Cornaredo a Lugano. "La città ha fatto i compiti" commenta il municipale Jelmini


- Shopping online a gonfie vele. Ma senza dimenticare i rischi


Le principali notizie di mercoledì 1 marzo

- Un ticinese tra i narcos colombiani. Mandato di arresto internazionale per un 63enne bellinzonese, irreperibile. È uno dei 68 indagati per traffico di droga. 

- Suicidio assistito: cresce il numero di richieste dall'Italia. Una cinquantina le persone che ogni anno si recano in Svizzera per morire

- Una corte d'appello da affiancare al Tribunale Penale Federale. A dirlo la maggioranza del Nazionale. Gli Stati prolungano invece il divieto di coltivare OGM

- Sport, hockey. L'ultimo atto della stagione è alle porte. Come si presentano Lugano e Ambrì? #Senzarete scende in pista. 

Le notizie in una manciata di minuti

Il dramma dell'uomo folgorato sul tetto di un TILO. Forse un migrante. Così il comandate delle guardie di confine Antonini: "difficile aumentare i controlli all'esterno dei treni"


24 mesi di reclusione, parzialmente sospesi, al francese che rapì un imprenditore tedesco di  Castagnola 


La sessione delle Camere federali. Muro contro muro sul dossier Previdenza 2020. UDC e PLR rilanciano l'innalzamento a 67 anni della pensione.


Priorità ai giovani apprendisti ticinesi. Il Consiglio di Stato rinnova l'appello ai datori di lavoro



Meno patenti ritirate. Le cause? Sempre l'eccesso di velocità e la guida in stato di ebbrezza. In crescita però la distrazione al volante


Il diario del 22 febbraio

Maxi operazione anti terrorismo in Ticino. Fermato uno svizzero turco che reclutava per l'ISIS. Lavorava in una ditta di sicurezza di Cadenazzo il cui titolare è stato fermato per usura.


Scandalo permessi fasulli. Il giurista Guido Corti rinuncia all'audit. I motivi sono da ricercare nel clima di sfiducia che si è creato. Governo al lavoro per una nuova figura.


In Ticino 300 posti di lavoro sono saltati l'anno scorso nel settore bancario. Che comunque resta un buon  datore di lavoro


In Svizzera la spesa ci costa l'80% in più. Nel Diario parla Mister Prezzi che dice: manca concorrenza.

Il diario del 21 febbraio

Scandalo permessi, la Gestione ha deciso: sarà una sottocommissione ad occuparsene. I parlamentari dettano le regole al Governo. 


Paolo Beltraminelli a Roma: i rapporti con l’Italia rimangono buoni, dichiara. E sulle parole di Gobbi il caso sembra essere chiuso.


Presto radar mobili segnalati. Ma non ci saranno indicazioni precise sul luogo. E gli apparecchi sull'autostrada manterranno l’effetto sorpresa.


Il turismo ticinese vola. L’anno scorso pernottamenti in crescita del 4.6%, l'aumento più consistente in Svizzera. E ora si guarda al futuro con ottimismo.


“80 anni di storia non possono finire così”. Filippo Lombardi chiede scusa e chiama a raccolta i tifosi in vista dei playout. "Solo insieme salveremo l'Ambri". 


Il diario del 20 febbraio

Altro che libera circolazione fra Cantoni. Il Ticino sbarra la strada al resto della Svizzera. E così la Commissione della concorrenza dice cosa bisogna cambiare.


"Catastrofe evitata per caso". Così un quotidiano viennese descrive quando accaduto a un volo austriaco nei cieli sopra Lugano. "Un evento minore", spiega il direttore dello scalo Alessandro Sozzi


Condannato a due anni e mezzo l'automobilista tedesco che fece dieci sorpassi nella galleria del S. Gottardo. 


Misure antismog. Il ministro Zali non esclude di reintrodurle in settimana. "Le polveri fini sono ancora elevate", spiega


Panne informatica del Cantone, sito internet, sistema informatico e e-mail in tilt da stamattina. Ma da Bellinzona rassicurano: nessun attacco hacker


"Un evento minore, nessuna tragedia sfiorata"

Un volo Austrian Airlines avrebbe rischiato lo schianto nel 2015 cercando con una manovra pericolosa di atterrare all’aeroporto di Lugano. Il fatto è rivelato dal quotidiano austriaco Kurier. Per il direttore dello scalo luganese Alessandro Sozzi si è trattato di “un evento minore”. E  non di una tragedia sfiorata. 

IL DIARIO DEL SABATO

-Dopo il libro scandalo Marche Blanche scende in piazza a Friborgo contro gli abusi sessuali nella Chiesa. "Le vittime devono parlare" ci dice il presidente della sezione ticinese Paolo Bernasconi

- Suicidio assistito a Chiasso? da un lato un progetto per la creazione di un centro, dall'altro strane segnalazioni da Corso San Gottardo

- Commozione cerebrale e ossa rotte. E' il bilancio dell'aggressione del branco al Carnevale di Roveredo. 

-Lo sport. Calcio e hockey nel weekend. Stasera ultimo derby alla Valascia. In Lichtenstein i Tramezzani boys tentano l'allungo in classifica

Il diario del 17 febbraio 2017

Scandalo dei permessi. Dopo la lettera anonima, scattano le denunce contro ignoti. Intanto c’è chi suggerisce a Gobbi di cedere temporaneamente l’Ufficio migrazione ad un altro ministro.


Condannato a sette anni e mezzo di carcere il 70enne che abusò a più riprese della nipotina.


Operaio precipita dal tetto di un centro fitness a Belarna. Ora il 42enne è ricoverato in fin di vita. 


Riforma fiscale made in Ticino, a 5 giorni dalla bocciatura della Riforma III arriva la proposta di AreaLiberale


Friburgo - Ambri e Lugano - Davos. La regular season è ormai alle battute finali. Per le due ticinesi, in attesa del derby, due sfide importanti.  


Il diario di mezzogiorno del 17 febbraio

Scandalo dei permessi. Confermati gli arresti del titolare e del direttore della ditta di ponteggi. Intanto spunta una lettera anonima


È attesa per questo pomeriggio la sentenza sul nonno pedofilo. Chiesti 11 anni per il 70enne che abusò della nipotina.  


TCS e Polizia scendono in campo per la prevenzione degli incidenti in autostrada. Un opuscolo scioglie tutti i dubbi per viaggiare bene


Friburgo - Ambri e Lugano - Davos. La regular season è ormai alle battute finali. Per le due ticinesi, in attesa del derby, due sfide importanti.