BORIS PIFFARETTI

La scheda
Boris Piffaretti
Nome: Boris Piffaretti
In poche parole...
Nasco a Mendrisio, come radio3i. Un segnale? Vivo una vita più o meno normale. Il tutto inizia con una clamorosa caduta da un tavolo d’ospedale dove avevano pensato di appoggiarmi appena lasciato l’involucro che mi aveva ospitato per nove mesi. Negli anni sviluppo un senso di comunicazione che riesco a trasmettere ai miei compagni di cortile: mi volevano talmente bene che mi sopportavano anche quando li obbligavo a immedesimarsi in concorrenti di un fantomatico quiz senza premi ovviamente condotto dal sottoscritto. A nove anni la mia voce entra nell’ etere grazie a un regalo di mio padre: un apparecchio CB Si gioca, si parla e si infrange la legge sulla radio comunicazione e proprio per giocare fino in fondo nasce Radio Studio Spillo, forse il primo vero esperimento di ‘radio di quartiere’ La fotografia mi aiuta a cogliere l’attimo nella vita di tutti i giorni, ma poi l’amore per la tecnologia prende il sopravvento e mi getto in un’avventura chiamata radio3i … e il resto è ‘quasi storia’ A radio3i oltre ad essere conduttore gestisco l' organizzazione di un team stupendo La cucina ? Un capitolo a parte ! Instagram: @boris1504 facebook: Boris Piffaretti Twitter: @boris1504 #BorisPiffaretti
I miei ultimi post

Radio3i Estate

Tutti i giorni a sorpresa puoi vincere il nostro gadget estivo.


Segui le istruzioni e ... buona estate !!!

Marty Feldman

Martin Alan Feldman avrebbe compiuto oggi ottantasette anni.


Noto semplicemente come Marty Feldman (Londra, 8 luglio 1934 – Città del Messico, 2 dicembre 1982), è stato un comico, attore, sceneggiatore, regista e attivista britannico.

Indimenticabile la sua interpretazione di IGOR in Young Frankenstein (vedi video youtube), che fu anche la sua interpretazione di maggior successo.

Feldman era noto per i suoi inconfondibili lineamenti, divenuti il suo marchio distintivo. Il naso schiacciato era il risultato di un incontro di pugilato da ragazzo; la particolarità dei suoi bulbi oculari prominenti derivava dallo strabismo divergente e dalla combinazione di problemi conseguenti a iperattività tiroidea (dal 1961) e di un'operazione subìta a seguito di un incidente stradale avvenuto in gioventù. Dalla metà degli anni '60 lavorò moltissimo negli Stati Uniti ottenendo grande successo.


#Assolo - Donatella Rettore

Doppio sei oggi per Donatella Rettore: Auguri !


Figlia di una nobildonna e attrice goldoniana, Teresita Pisani (che ha lavorato anche nella compagnia di Cesco Baseggio[2]) e del commerciante Sergio Rettore, a 10 anni mette su il suo primo complessino "I Cobra" con il quale si esibisce nelle parrocchie cantando le canzoni di Caterina Caselli e guadagnando 500 lire a serata; si diploma col massimo dei voti all'istituto tecnico commerciale per periti aziendali corrispondenti in lingue estere. Ragazzina ribelle e insofferente alla disciplina, dopo la maturità decide di trasferirsi a Roma per diventare una cantante. Nel 1973 è la spalla del tour estivo di Lucio Dalla, che la introduce al mondo della musica.

Nel 1980 pubblica il singolo Kobra, dal testo ammiccante, che ottiene il primo posto al Festivalbar, a parimerito con Olympic Games di Miguel Bosé. Il relativo album Magnifico delirio (che contiene anche un'altra canzone-scandalo, Benvenuto, di cui vengono censurati due versi persino nel cantato, portando così alla realizzazione di due versioni, una esplicita e una epurata), supera il successo dell'LP precedente, che verrà comunque ripubblicato poco dopo, in un'edizione più sobria, con copertina standard, in vinile classico nero e una grata colorata in plastica disponibile in tre colori differenti (giallo, verde, rosso), inserita sotto al cellophane della copertina, e due piccoli adesivi prismatici al posto degli occhi.


Fonte: Wikipedia


Michael Jackson

Oggi, nel 2009, si svolsero i funerali di Michael Jackson.

Si proprio ''i funerali'' perchè le cerimonie furono due: una privata e una pubblica.



La bara del cantante fu posta di fronte al palco allo Staples Center di Los Angeles.


La figlia di Jackson, Paris, allora undicenne, trattenne a stento le lacrime per descriverlo come "il miglior padre che si possa mai immaginare".


Stevie Wonder , Lionel Richie e Mariah Carey resero omaggio prima che la famiglia salì sul palco per l'ultimo saluto.


Il boss della Motown Berry Gordy , che mise sotto contratto i Jackson Five, concludeva il suo tributo con queste parole:

"Michael, grazie per la gioia, grazie per l'amore. Sarai nel mio cuore per sempre".



Moltissimi i personaggi del mondo dello spettacolo che hanno reso tributo a Jackson con messaggi e dichiarazioni, tra questi:


L'ex moglie del cantante, e figlia di Elvis Presley, Lisa Marie Presley, ha dichiarato in una lunga lettera sul suo MySpace: "Qualsiasi esperienza insana o qualsiasi parola abbia mai provato nei suoi confronti nel passato è appena morta dentro di me insieme con lui. Era una persona straordinaria e sono fortunata di essermi potuta avvicinare a lui tanto quanto ho fatto, e di avere avuto le tante esperienze e gli anni insieme con lui. Spero disperatamente che possa essere sollevato dal suo dolore, dalla pressione e dal tumulto. Merita di essere libero da tutto quello e spero che sia, o sarà, in un posto migliore."


Quincy Jones, che aveva lavorato come produttore sugli album di Jackson Off the Wall, Thriller e Bad, ha dichiarato a MSNBC: "Sono assolutamente devastato da questa tragica e inaspettata notizia. Michael Jackson aveva tutto - talento, grazia, professionalità e dedizione. Ho perso il mio fratellino oggi e parte della mia anima è andata con lui".


Elizabeth Taylor, attrice britannica e grande amica di Jackson, ha dichiarato sul suo Twitter: "Il mio cuore, la mia mente, sono in frantumi. Ho amato Michael con tutta l’anima e non riesco a immaginare la mia vita senza di lui. Avevamo così tanto in comune e ci siamo divertiti tanto assieme. Vivrà per sempre nel mio cuore ma non sarà mai abbastanza. La mia vita sarà così vuota. Nessuno ha mai capito quanto ci siamo amati. L’amore più puro e generoso che abbia mai conosciuto. Oh, Dio se mi mancherà! E ora mi trovo qui a stringere tra le mani una sua foto che Michael mi aveva regalato con una dedica, che recita: "Per il mio vero amore, Elizabeth, ti amo per sempre." e io amerò LUI per sempre“.


Diana Ross, cantante statunitense e altra sua grande amica, ha dichiarato inizialmente: "Non riesco a smettere di piangere, questo è tutto troppo improvviso e scioccante, non riesco a immaginarlo, mi fa male il cuore, sono in preghiera per i suoi figli e la sua famiglia"[57]. E in seguito, in una lettera alla famiglia: "Michael era un mio amore personale, una parte preziosa del mio mondo, parte del tessuto della mia vita in un modo in cui non riesco a trovare le parole per esprimere. Michael voleva che io fossi lì per i suoi figli, e ci sarò se loro avessero bisogno di me. Invio il mio amore e le mie condoglianze alla famiglia Jackson".


Paul McCartney ha dichiarato a Reuters: "È così triste e scioccante. Mi sento privilegiato ad aver frequentato e lavorato con Michael. Era un eterno ragazzo di grande talento con un'anima gentile. La sua musica sarà ricordata per sempre."


Steven Spielberg ha dichiarato a Entertainment Weekly: "Proprio come non ci sarà mai un altro Fred Astaire o Chuck Berry o Elvis Presley, non ci sarà mai nessuno paragonabile a Michael Jackson. Il suo talento, la sua meraviglia e il suo mistero lo rendono leggenda".


Martin Scorsese ha dichiarato a MTV.com: "È stato meraviglioso lavorare con lui, un professionista assoluto in ogni momento, e - non c'è bisogno di ribadirlo - un vero artista. Ci vorrà un po' di tempo prima di abituarmi all'idea che non è più con noi".


Madonna ha dichiarato: "Non riesco a smettere di piangere per la triste notizia. Ho sempre ammirato Michael Jackson - il mondo ha perso uno dei suoi grandi ma la sua musica vivrà per sempre. Il mio cuore va ai suoi tre figli e agli altri membri della sua famiglia. Che Dio vi benedica." e in seguito ha reso tributo all'artista durante il suo tour e con un lungo discorso agli MTV Video Music Awards 2009.



Madonna rende omaggio a Michael Jackson durante una tappa dello Sticky & Sweet Tour a Madrid, Spagna il 23 luglio 2009.

Justin Timberlake ha dichiarato: "Non riesco a trovare le parole in questo momento per esprimere quanto profondamente mi rattrista la morte di Michael: abbiamo perso un genio e un vero ambasciatore non solo della musica pop, ma di tutta la musica. È stato fonte di ispirazione per più generazioni e conserverò sempre i momenti che ho condiviso con lui sul palco e tutte le cose che ho imparato sulla musica da lui e il tempo trascorso insieme. Il mio cuore va alla sua famiglia e ai suoi cari".


Slash ha dichiarato: "Davvero tristi notizie su Michael: era un talento venuto dall'alto".


Cher ha dichiarato: "Sto avendo un milione di reazioni diverse che non mi aspettavo di sentire, era un grande cantante - Dio ti dà certi doni e questo bambino era solo un bambino straordinario toccato da questa abilità. Riusciva a cantare come nessun altro ed è stato in grado di connettersi con le persone".


Celine Dion ha dichiarato: "Sono scioccata, sono sopraffatta da questa tragedia. Michael Jackson è stato un idolo per me per tutta la mia vita. Non era solo una persona di talento ma era unico - un genio, è una tale perdita: sembra come quando morì Kennedy, quando morì Elvis. La mia solidarietà va alla famiglia: è una grande perdita".


Molte anche le dichiarazioni di personaggi politici internazionali, tra i quali:


Il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha commentato pubblicamente la morte di Michael Jackson, dichiarando all'Associated Press: "Sono cresciuto con la sua musica. Passerà alla storia come uno dei nostri più grandi intrattenitori. Sono contento di vedere che viene ricordato principalmente per la grande gioia che ha portato a molte persone attraverso i suoi doni straordinari come intrattenitore". Obama ha inoltre inviato personalmente una lettera di condoglianze alla famiglia Jackson, il cui contenuto non è stato rivelato.


L'ex presidente del Sud Africa, Nelson Mandela, in una lettera inviata alla famiglia Jackson, ha dichiarato: "Ci siamo affezionati a lui e lui è diventato un membro stretto della nostra famiglia. Abbiamo avuto una grande ammirazione per il suo talento che è stato in grado di trionfare sulla tragedia in molte occasioni della sua vita. Michael era un gigante e una leggenda nell'industria musicale e piangiamo con milioni di fan in tutto il mondo. Piangiamo anche con la sua famiglia e i suoi amici per la perdita di un caro amico. Ci mancherà e i ricordi che abbiamo di lui ci saranno cari a lungo".


L'allora governatore della California e attore Arnold Schwarzenegger ha dichiarato: "Oggi il mondo ha perso una delle figure più influenti e iconiche dell'industria musicale: dalle sue performance con i Jackson 5, alla premiere del "moonwalk" e "Thriller", Michael era un fenomeno pop che non smetteva mai di spingere l'involucro della creatività. Michael è stato indubbiamente un grande intrattenitore e la sua popolarità ha attraversato generazioni e il mondo. Maria e io ci uniamo a tutti i californiani nell'esprimere il nostro shock e tristezza per la sua morte e il nostro cuore va alla famiglia Jackson, ai figli di Michael e ai suoi fan in tutto il mondo".


Il presidente Hugo Chávez, in Venezuela, ha definito la morte della star una "notizia triste", anche se ha criticato i media per avergli prestato così tanta attenzione. L'ex presidente della Corea del Sud, Kim Dae-jung, che aveva incontrato Jackson, ha dichiarato: "Abbiamo perso un eroe del mondo".


L'ex first lady filippina, Imelda Marcos, ha dichiarato che ha pianto sentendo la notizia e ha inoltre dichiarato: "Michael Jackson ha arricchito le nostre vite, ci ha reso felici, le accuse, la persecuzione gli hanno causato tanta angoscia finanziaria e mentale. È stato assolto in tribunale, ma la battaglia gli ha tolto la vita. C'è probabilmente una lezione qui per tutti noi".



wikipedia

George Harrison

Il sette luglio del millenovecentosessantanove George Harrison registra agli Abbey Road Studios di Londra la sua nuova canzone "Here Comes the Sun".

Con lui solo altri due Beatles, Paul McCartney e Ringo Starr: John Lennon era infatti assente per riprendersi da un incidente d'auto avuto in Scozia.


#Assolo - Toto Cotugno

Settantotto anni per Toto Cotugno, Auguri !


Toto Cutugno, pseudonimo di Salvatore Cutugno (Fosdinovo, 7 luglio 1943), è un cantautore, compositore, paroliere e conduttore televisivo italiano.

Con oltre 100 milioni di copie vendute nel mondo, si stima sia tra gli artisti musicali italiani di maggior successo. Ha raggiunto la vetta delle classifiche, sia come interprete dei propri brani, sia come produttore e autore di canzoni per altri, in particolare per Adriano Celentano, a cavallo tra gli anni settanta e ottanta.


Ha partecipato, da solista, in coppia o insieme a un gruppo, a 15 edizioni del Festival di Sanremo, vincendolo una volta nel 1980 con Solo noi, giungendo sei volte secondo e una volta terzo; riguardo a tale manifestazione canora, ha inoltre piazzato nei primi tre posti anche alcuni brani da lui scritti per altri artisti. Nel 1990 ha vinto l'Eurovision Song Contest con il brano Insieme: 1992, secondo dei tre artisti italiani di sempre a riuscirci, dopo Gigliola Cinquetti nel 1964 e prima dei Måneskin nel 2021.


Fonte: wikipedia




#Assolo - Cristina D'Avena

Auguri a Cristina D'avena, oggi 57enne.


Figlia di un medico (Alfredo) e di una casalinga (Ornella), esordisce all'età di 3 anni e mezzo cantando Il valzer del moscerino allo Zecchino d'Oro 1968; il brano si aggiudica il terzo posto. Dopo l'esperienza allo Zecchino d'Oro, rimane all'Antoniano come componente del Piccolo Coro fino al 1976, ma continuerà a frequentarlo per altri 5 anni accompagnando la sorella Clarissa, nata 10 anni dopo di lei e anche lei diventata nel frattempo componente del coro, partecipando come concorrente nel 1978 con E l'arca navigava.

Nel 1981 incide la sua prima sigla per un cartone animato, per la serie animata giapponese Pinocchio (brano scritto da Luciano Beretta e Augusto Martelli); in seguito ha dichiarato di essere stata chiamata a eseguirla da Giordano Bruno Martelli.

Vi è tuttavia anche una versione attribuita a Mariele Ventre, direttrice del Piccolo Coro dell'Antoniano, secondo cui sarebbero stati i frati a segnalarla a Canale 5.



Cristina D'Avena ha raggiunto un totale di 313 pubblicazioni e 743 brani, di cui 392 sigle (di cui 12 ancora inedite su supporto discografico e in streaming), suddivise a loro volta tra 371 sigle di cartoni animati, 12 sigle di telefilm e 9 sigle TV, più 41 remix, incisi dal suo debutto allo Zecchino d'Oro nel 1968.

Le sue pubblicazioni sono suddivise in 86 album ufficiali su etichetta Five Record, poi RTI Music, di cui 22 della collana Fivelandia; 21 dal titolo Cristina D'Avena e i tuoi amici in TV; 12 album monografici dedicati alle serie animate, dei quali 8 su 33 giri e 4 su CD; 8 album monografici dedicati ai telefilm della serie Licia e Cristina; altri 13 album e 28 ristampe e 2 con Warner Music.

Sono stati pubblicati 12 Greatest Hits, di cui 6 solo in musicassetta e 5 promossi direttamente dall'artista; 84 singoli, di cui 74 in vinile, suddivisi a loro volta in 70 ufficiali, 3 promozionali ed uno per il mercato francese e 10 singoli digitali. La cantante è comparsa in 123 compilation, di cui 16 per altre etichette e 6 per il mercato francese; pubblicazioni discografiche che, ad oggi, hanno venduto oltre 7 milioni di copie.


Fonte: Wikipedia


Ci lascia Raffaella Carrà

È Morta Raffaella Carrà.


«Raffaella ci ha lasciati. È andata in un mondo migliore, dove la sua umanità, la sua inconfondibile risata e il suo straordinario talento risplenderanno per sempre». Con queste parole il regista Sergio Iapino dà il triste annuncio unendosi al dolore degli adorati nipoti Federica e Matteo, di Barbara, Paola e Claudia Boncompagni, degli amici di una vita e dei collaboratori più stretti.

Raffaella Carrà si è spenta alle ore 16.20 di oggi, dopo una malattia che da qualche tempo aveva attaccato il suo corpo. Una forza inarrestabile la sua, che l’ha imposta ai vertici dello star system mondiale, una volontà ferrea che fino all’ultimo non l’ha mai abbandonata, facendo sì che nulla trapelasse della sua profonda sofferenza. L’ennesimo gesto d’amore verso il suo pubblico e verso coloro che ne hanno condiviso l’affetto.

Donna fuori dal comune eppure dotata di spiazzante semplicità, non aveva avuto figli ma di figli - diceva sempre lei - ne aveva a migliaia, come i 150 mila fatti adottare a distanza grazie ad «Amore», il programma che più di tutti le era rimasto nel cuore. Le esequie saranno definite a breve.


Nelle sue ultime disposizioni, Raffaella ha chiesto una bara di legno grezzo e un’urna per contenere le sue ceneri.


Fonte: CdT.ch

La manicure di Fedez

Fedez mostra sui social una manicure ispirata a Mille, il singolo registrato con Orietta Berti e Achille Lauro: la foto diventa virale in rete e esplodono i like su instagram.

Fedez, Orietta Berti e Achille Lauro con Mille hanno fatto centro: il brano è ormai il tormentone di questa estate 2021 e per promuoverlo non mancano idee divertenti, infattiFedez si è invento la manicure ispirata al loro successo.


L'avete fatto pure voi ?

#Assolo - Huey Lewis

Auguri a Huey Lewis, nato oggi nel 1950.



Hugh Anthony Cregg III è un cantante, armonicista e attore statunitense fondatore della nota band Huey Lewis and the News.

Nel 1980 è uscito il primo omonimo album della band seguito in successione da: Picture This, Sports, Fore, Small World, Hard At Play, Four Chords & Several Years Ago, Time Flies, Plan B, Live at 25, Soulville e Weather.

Nel 1985 partecipò ad USA for Africa, un supergruppo di 45 celebrità della musica pop tra cui Michael Jackson, Lionel Richie, Stevie Wonder e Bruce Springsteen, cantando We Are the World prodotta da Quincy Jones e incisa a scopo benefico. I proventi raccolti con We Are the World furono devoluti alla popolazione dell'Etiopia, afflitta in quel periodo da una disastrosa carestia. Il brano vinse il Grammy Award come "canzone dell'anno", come "disco dell'anno", e come "miglior performance di un duo o gruppo vocale pop".

Come attore ha avuto ruoli in film quali America oggi (1993), Sfera (1998), L'ombra del dubbio (1998), Duets (2000), Serial killer.com (2001), Graduation (2007) e nella serie The Blacklist,interpretando se stesso (almeno in quest'ultimo caso). Ha partecipato alla colonna sonora di Ritorno al Futuro (1985) con le canzoni The Power of Love e Back in Time, e fatto una fugace apparizione nel ruolo del professore di liceo che valuta i gruppi che suonano nella scuola (ironicamente, boccia la sua stessa canzone!). Nel 2008 ha inoltre creato in collaborazione con altri artisti la colonna sonora di Pineapple Express.

Huey Lewis ha citato in giudizio l'autore del tema musicale del film Ghostbusters - Acchiappafantasmi per la somiglianza con il brano I Want a New Drug. La causa milionaria contro l'autore di Ghostbusters (Ray Parker Jr.) è stata vinta dal cantante newyorkese.

Il 13 aprile 2018 Huey Lewis annuncia su facebook di essere costretto ad annullare tutti i concerti previsti per il 2018, a causa di problemi di salute probabilmente identificabili come Sindrome di Menière[1].



Fonte: wikipedia


Novità - Ed Sheeran

Torna Ed Sheeran.

E' uscito Bad Habits, il suo primo singolo dopo Afterglow pubblicato a dicembre 2020.


Il singolo che lancia un nuovo progetto discografico è stato scritto e co-prodotto con Johnny McDaid (Shape of You) e Fred Gibson.

Esce anche il video, diretto da Dave Meyers, in cui Ed interpreta il suo alter-ego vampiresco portandoci in una serata pazza e surreale in cui vola sopra la gente.

All’alba, come sempre succede, il vampiro lascia il posto ad un più rassicurante Ed Sheeran.


«È bello tornare», ha dichiarato Sheeran, '' Il video di Bad Habits gioca il concetto di vedere le brutte abitudini attraverso un concetto fantasioso, ecco perchè ho scelto la figura del vampiro.Mi sono divertito ad interpretare il personaggio, anche se soffro di vertigini. Spero vi piaccia''

#Assolo - Renzo Arbore

Oggi colui che è considerato il papà di tutti i dj di lingua Italiana compie ottantaquattro anni.


AUGURI RENZO

#Assolo - Jacksons feat M. Jackson

Nel 1977 I Jacksons sono alla numero 1 della classifica dei singoli del Regno Unito con "Show You The Way To Go".

I Jackson erano quattro membri dei Jackson Five, incluso Michael.

#Assolo - Olivia Newton John

Nel 2012 Billboard nomina "Physical" di Olivia Newton-John come la canzone più sexy di tutti i tempi (uscì nel 1981).

Altri brani nella top ten sono: 'Tonight's The Night" e "Da Ya Think I'm sexy'' di Rod Stewart , "Let's Get It On" di Marvin Gaye e "Hot Stuff" di Donna Summer

Novità - Lorde

A sorpresa, LORDE esce con un nuovo singolo dopo quattro anni di attesa.

"Solar Power", uscito in concomitanza con l'unica eclissi solare dell'anno, anticipa l'annunciato album in studio che da il titolo al primo singolo .

L'attesa data è il venti agosto e daquel giorno sarà disponibile su tutte le piattaforme.


Seguirà un tour mondiale nel 2022