MATTEO BELLINI

La scheda
Matteo Bellini
Nome: Matteo Bellini
In poche parole...
Sono nato a Sorengo il 16 febbraio 1984. Ho vissuto oltre 30 anni a Chiasso, prima di trasferirmi a Giubiasco. Amo lo sport, il cinema e la musica. Adoro leggere, soprattutto romanzi d'avventura o polizieschi. Dopo il liceo ho studiato giurisprudenza, ma nel 2006 ho scoperto la mia vera aspirazione: lavorare nel campo del giornalismo. Negli anni ho avuto modo di collaborare con alcune testate televisivie/radiofoniche. Nel 2010 ho ideato e condotto un programma dedicato al Rock andato in onda per una stagione sulla webradio Gwendalyn. Dopo alcuni stage, Radio3i ha deciso di puntare su di me e nel 2011 ho iniziato il praticantato a Melide. Nel 2013 la conferma. In questi anni mi sono dedicato prevalentemente all'informazione. Ma ho avuto modo di fare anche esperienze diverse, con programmi sportivi o musicali.
I miei ultimi post

Lieve calo della disoccupazione a giugno, in Svizzera e Ticino. In aumento invece su base annua

Disoccupazione giù in Svizzera e Ticino a giugno. Ma nel confronto annuo, il dato è in aumento di oltre 1 punto percentuale. Come leggere dunque queste cifre, apparentemente contrastanti? Lo abbiamo chiesto all'editorialista del CdT, Lino Terlizzi

Contro un nemico invisibile – Diari al tempo del coronavirus

È il titolo della raccolta realizzata da Manuel Rossello, insegnante di italiano alle scuole medie di Pregassona, che ha chiesto agli allievi di 4 classi di raccontare la loro vita durante il lockdown. Il risultato è un diario condito di riflessioni e spunti che saranno presto disponibili online.

Cavalli sull'assenza di ospedalizzazioni in Ticino: "Presto per esultare. Attendiamo le prossime settimane"

Un ticinese su dieci ha contratto il virus. È quanto emerso ieri dai primi risultati dello studio sierologico cantonale a cui hanno partecipato un migliaio di persone. Una percentuale attesa e che lascia ancora in sospeso alcuni interrogativi. Di questo e non solo abbiamo parlato con il dottor Franco Cavalli


Impennata di casi in Svizzera? Cerny condivide l'opinione di Egger. E anche in Ticino preoccupa il tasso di riproduzione del virus

"Il Consiglio federale ha aperto troppo presto tutte le attività". A dirlo è Matthias Egger, capo della task force nazionale. Egger che ieri sulla SonntagsZeitung si è mostrato pessimista sull'evoluzione del coronavirus: teme 200 casi al giorno per la prossima settimana e 400 in quella successiva, con un ritorno alla situazione da incubo di marzo. Abbiamo chiesto un'opinione al direttore dell'Epatocentro Ticino, Andreas Cerny, che di previsioni se ne intende. Sentiamo...

L'informazione di sabato 4 luglio

Le ultime notizie dal Ticino, dalla Svizzera e dal mondo

Nuovo balzo dei casi negli USA. Da Los Angeles un ticinese ci spiega la situazione in California, tra gli Stati più colpiti

Nuovo incremento dei casi negli Stati Uniti. Nelle ultime 24 ore ne sono stati registrati oltre 37mila con quasi 700 morti. Tra i più colpiti: Texas, Florida e California. Quest'ultimo spicca anche nella classifica dei ricoveri. Ma la situazione nel "Golden State" è davvero così drammatica? Lo abbiamo chiesto a Giona Ostinelli, ticinese che da oltre 10 anni vive e lavora a Los Angeles...

Renzetti gongola dopo la vittoria sul Lucerna di Celestini ed elogia Jacobacci

Buona la prima in casa post-lockdown. Dopo il pareggio di Ginevra, il Lugano ha ottenuto 3 punti a Cornaredo. E lo ha fatto contro il Lucerna dell'ex Celestini. Ne abbiamo parlato con il presidente Angelo Renzetti

Il turismo cantonale pronto alla prova del 9

Sono ufficialmente iniziate da pochi giorni le vacanze post-scolastiche. Per questo numerose famiglie (e non solo) hanno iniziato da tempo la caccia a rustici o case in montagna. I primi riscontri fanno ben sperare. Numeri positivi anche sul fronte "Vivi il tuo Ticino". A confermarcelo il direttore dell'Agenzia turistica cantonale, Angelo Trotta (ascolta l'intervista)

Garzoni sulle ultime decisioni di Berna: "Troppo presto". E per le vacanze lancia un appello...

Nuovo, deciso passo avanti verso la normalità: da oggi i provvedimenti per combattere il coronavirus in Svizzera sono quasi tutti revocati.Gli esperti però mettono in guardia: il de-confinamento è troppo veloce. Il capo della task force nazionale, Matthias Egger, ha criticato ieri sui domenicali gli ultimi allentamenti annunciati da Berna. Sentiamo a questo proposito il direttore sanitario della clinica Moncucco, Christian Garzoni...

Turismo: Ginevra e la Romandia lanciano il guanto di sfida. Il Ticino risponde "presente"

Sta facendo discutere la campagna mediatica messa in campo dalla Romandia per attirare quest'estate gli svizzerotedeschi. "Non solo il Ticino, anche noi vi amiamo" è ad esempio lo slogan utilizzato sulle pagine del Blick dal direttore di Ginevra Turismo. Ne abbiamo parlato con l'omologo ticinese, Angelo Trotta

Quando il fantastico diventa realtà

Presentata negli scorsi giorni, l'associazione Altroquando si dedica alla divulgazione culturale e alla promozione del genere fantastico in ogni sua declinazione e manifestazione mediatica. Si parte con un concorso letterario, ma nella testa dei fondatori frulla l'idea di un festival tutto ticinese. Ne abbiamo parlato con il presidente Davide Staffiero

Set cinematografici e film in sala: quando e come?

Parliamo di cinema. Non delle sale di proiezione che apriranno a giugno, ma della settima arte e di chi lavora dietro le quinte. Come hanno vissuto i protagonisti questo periodo e quando riprenderanno a lavorare sul set? Lo abbiamo chiesto al regista ticinese, Francesco Rizzi

L'attuale crisi economica, a livello globale, non è dettata solo dalla pandemia. Diverso il discorso per la Svizzera

Se dal punto di vista sanitario il peggio sembrerebbe ormai alle spalle (ondate di ritorno permettendo), la crisi economica è solo all'inizio. Una crisi figlia unicamente della situazione straordinaria oppure il coronavirus ha solo accentuato un malessere già presente? Un interrogativo che abbiamo girato al giornalista Alfonso Tuor

Beltraminelli: "Il Cantone si è mosso bene, ma ora arriva la parte più difficile"

Tamponi, strategia del cantone, riaperture, politica in tempo di crisi. Sono i temi di cui abbiamo discusso con l'ex ministro ticinesePaolo Beltraminelli. Ascolta l'intervista...

Cavalli: "Il Consiglio federale ha calato le braghe sotto la pressione padronale"

Dall'11 maggio riaprono negozi, scuole, bar, ristoranti, biblioteche e musei. Un allentamento maggiore rispetto a quello previsto o quantomeno atteso dai più. Soprattutto per quanto riguarda la ristorazione. Due settimane fa il dottor Franco Cavalli -ai nostri microfoni- aveva accolto piuttosto positivamente la strategia in 3 fasi di Berna. Cavalli che, alla luce di questa accelerazione, ha cambiato idea...