MATTEO BELLINI

La scheda
Matteo Bellini
Nome: Matteo Bellini
In poche parole...
Sono nato a Sorengo il 16 febbraio 1984. Ho vissuto oltre 30 anni a Chiasso, prima di trasferirmi a Giubiasco. Amo lo sport, il cinema e la musica. Adoro leggere, soprattutto romanzi d'avventura o polizieschi. Dopo il liceo ho studiato giurisprudenza, ma nel 2006 ho scoperto la mia vera aspirazione: lavorare nel campo del giornalismo. Negli anni ho avuto modo di collaborare con alcune testate televisivie/radiofoniche. Nel 2010 ho ideato e condotto un programma dedicato al Rock andato in onda per una stagione sulla webradio Gwendalyn. Dopo alcuni stage, Radio3i ha deciso di puntare su di me e nel 2011 ho iniziato il praticantato a Melide. Nel 2013 la conferma. In questi anni mi sono dedicato prevalentemente all'informazione. Ma ho avuto modo di fare anche esperienze diverse, con programmi sportivi o musicali.
I miei ultimi post

Set cinematografici: il rischio quarantena è dietro l'angolo, con pesanti conseguenze per le produzioni svizzere

Negli scorsi giorni sono ripartite le riprese per l'atteso nuovo film su Batman, dopo che a inizio settembre erano state sospese per la positività (mai confermata ufficialmente) del protagonista Robert Pattinson. Una spada di Damocle, l'eventuale quarantena in caso di coronavirus sui set cinematografici, che pende sopra il settore. Ne abbiamo parlato con la produttrice ticineseMichela Pini

Jimi Hendrix: il mito continua a sfidare il futuro

Ricorrono oggi 50 anni dalla morte del più grande chitarrista di sempre. Icona indiscussa del rock che ha fatto e fa sognare ancora generazioni intere, Jimi Hendrix ha cambiato per sempre il mondo della musica...



Ascolta l'audio

Il processo per la strage di Charlie Hebdo riapre una ferita in Francia

Al via oggi in Francia il processo per l'attentato alla redazione di Charlie Hebdo e l'attacco al supermercato kosher nel gennaio 2015 in cui morirono 17 persone. Il dibattimento durerà due mesi e mezzo. 14 le persone alla sbarra, presunti complici dei 3 killer uccisi dalla polizia.

Per l'occasione il giornale satirico ha ripubblicato un'edizione speciale con le vignette su Maometto che scatenarono la strage. Un processo che riapre una ferita in Francia.

Ne abbiamo parlato con il giornalista italiano di stanza a Parigi, Alberto Toscano...

Berset: "Berna non si farà carico delle perdite ospedaliere". Pellanda: "Immaginare di recuperare tutti gli interventi è un'illusione"

Il Consiglio federale non coprirà le perdite degli ospedali dovute alla pandemia e al blocco delle operazioni deciso la scorsa primavera. Lo ha ribadito ieri il Consigliere federale Alain Berset in un incontro con rappresentanti del settore. Secondo il ministro della sanità, gli interventi potranno essere recuperati nel corso dell'anno. Sentiamo il direttore generale dell'Ente Ospedaliero Cantonale, Giorgio Pellanda...

La Francia torna a scuola in piena bufera contagi. Previste severe misure, ma un genitore su tre ha paura per i propri figli

La Francia, investita più di tutti in Europa dalla bufera dei nuovi contagi che fa temere una ripresa dell'emergenza sanitaria, oggi ha comunque riaperto le scuole. In classe sono tornati oltre 12 milioni di allievi e quasi 900mila insegnanti. Al centro dei protocolli, l'obbligo di indossare la mascherina per adulti e ragazzi sopra gli 11 anni. Un giorno che segna il tentativo di un ritorno alla normalità, nonostante le preoccupazioni dei genitori francesi. Ne abbiamo parlato con il giornalista italiano Alberto Toscano, di stanza a Parigi...

"È molto peggio di un regime autoritario". Intervista al giornalista Luigi Geninazzi sulla situazione in Bielorussia

Continuano le proteste in Bielorussia dopo la conferma di Lukashenko alle presidenziali di domenica, macchiate secondo l'opposizione da brogli elettorali. Le forze dell'ordine hanno fermato circa 700 persone nelle ultime 24 ore per aver partecipato a manifestazioni non autorizzate. Finora sarebbero state arrestate almeno 6mila persone, fra loro anche un cittadino svizzero. Le Nazioni Unite denunciano la violenta repressione da parte della polizia e puntano il dito contro il governo. Sulla situazione nel paese, definito come l'ultima dittatura ancora presente in Europa, abbiamo interpellato il giornalista esperto di politica internazionale Luigi Geninazzi


"Un'edizione orgogliosa". Il presidente Marco Solari lancia Locarno2020 e parla del futuro di festival e cinema

Al via oggi e fino a ferragosto il Festival del Film di Locarno che quest'anno, causa coronavirus, si presenta con una formula alternativa. "Un'edizione -ha ribadito il presidente Marco Solari- che vogliamo orogliosa e vincente, non ridotta o perdente"

Luoghi di contagio: per Marco Toderi "statistica totalmente inaffidabile"

In Svizzera il numero di partecipanti a eventi pubblici andrebbe limitato a un massimo di 100. A dirlo, dalle pagine della SonntagsZeitung, il nuovo capo della Task force Covid-19 della Confederazione Martin Ackermann. Di questo e non solo abbiamo parlato con Marco Toderi, responsabile dell'ambulatorio visite urgenti presso la clinica Sant'Anna...

Ponte San Giorgio: attesa in serata l'inaugurazione dell'ex Morandi, crollato due anni fa a Genova

Sarà inaugurato alle 18:30 il ponte Genova San Giorgio, a due anni dal crollo del viadotto Morandi che costò la vita a 43 persone. Presenti alla cerimonia -fra gli altri- il premier Giuseppe Conte, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella e il sindaco nonché commissario straordinario Marco Bucci. Un evento che porta con sé tante emozioni. Ne abbiamo parlato con Roberto Sculli, giornalista del secolo XIX...

Italia: sì alla proroga dello stato di emergenza fino a metà ottobre

Dopo il Senato ieri sera, oggi è arrivato anche il "sì" della Camera dei Deputati alla proroga dello stato di emergenza fino al 15 ottobre decisa dal Governo Conte. Il documento è stato approvato con 286 voti a favore, 221 contrari e 5 astenuti. Una decisione inevitabile? Lo abbiamo chiesto a Martino Cervo, vicedirettore del quotidiano italiano LaVerità...

Christian Garzoni su dati, quarantene, app SwissCovid e mascherine

I nuovi casi confermati in Ticino sono 2 nelle ultime 24 ore per un totale, da fine febbraio, di 3’365. Novità anche sul fronte ospedalizzazioni, con un'altra persona ricoverata e il bilancio che sale a 2, ma nessuna di queste si trova in cure intense. Le vittime restano 350 così come i pazienti dimessi dalle strutture sanitarie sono ancora 915 da inizio pandemia.


Di questi dati, e non solo, abbiamo parlato con il direttore sanitario della clinica Moncucco Christian Garzoni

L'aiuto ai rifugiati ai tempi del coronavirus

Nonostante il coronavirus, e con qualche sospensione o ritardo, prosegue l'aiuto umanitario nei campi profughi all'estero. È il caso dell'associazione ticinese Aletheia RCS, attiva in Grecia. Ne abbiamo parlato con il co-fondatore, Andrea Felappi

Lieve calo della disoccupazione a giugno, in Svizzera e Ticino. In aumento invece su base annua

Disoccupazione giù in Svizzera e Ticino a giugno. Ma nel confronto annuo, il dato è in aumento di oltre 1 punto percentuale. Come leggere dunque queste cifre, apparentemente contrastanti? Lo abbiamo chiesto all'editorialista del CdT, Lino Terlizzi

Contro un nemico invisibile – Diari al tempo del coronavirus

È il titolo della raccolta realizzata da Manuel Rossello, insegnante di italiano alle scuole medie di Pregassona, che ha chiesto agli allievi di 4 classi di raccontare la loro vita durante il lockdown. Il risultato è un diario condito di riflessioni e spunti che saranno presto disponibili online.

Cavalli sull'assenza di ospedalizzazioni in Ticino: "Presto per esultare. Attendiamo le prossime settimane"

Un ticinese su dieci ha contratto il virus. È quanto emerso ieri dai primi risultati dello studio sierologico cantonale a cui hanno partecipato un migliaio di persone. Una percentuale attesa e che lascia ancora in sospeso alcuni interrogativi. Di questo e non solo abbiamo parlato con il dottor Franco Cavalli