#ildiariodelgiorno

IL DIARIO DEL GIORNO

- Calano le domande d'asilo in Svizzera. Non la pressione migratoria al confine italo svizzero. L'estate si preannuncia problematica.

- Non aspettiamo il 2050 per completare AlpTransit in Ticino. È l'appello della neonata associazione "Pro Gottardo Ferrovia d'Europa"

- La regolamentazione della cannabis piace a tutti i partiti politici. il tutto per combattere criminalità e  mercato nero.  

- M75 colpisce ancora, il lupo sul quale pende un'autorizzazione di abbattimento in Ticino, ha ucciso anche nei cantoni Zurigo e Turgovia.

IL DIARIO DEL GIORNO

- Weekend di votazioni a Mendrisio. Si scaldano gli animi. Cittadini alle urne per il referendum sulle AIM. 

- Vento in poppa per il nuovo piano trasporti del Bellinzonese. In due anni aumentati i passeggeri del 60%.

- Uffici postali. Il pagamento si farà sulla soglia di casa. La misura sarà introdotta dalla Posta a partire da settembre. Critiche dei sindacati.

- Clima. La Svizzera dovrà rispettare l'accordo di Parigi. Si punta a ridurre i gas serra del 50 % in meno di 15 anni.  

IL DIARIO DEL GIORNO

- Suicidio assistito, morto in una clinica Svizzera DJ Fabo, il giovane italiano tetraplegico accompagnato in una clinica elvetica per porre fine ai suoi giorni.

- Bar aperti fino alle 2.00. Presentato oggi il controprogetto del Consiglio di Stato all'iniziativa che mira a tenere aperti gli esercizi pubblici fino alle 3.00 del mattino.

- Bloccato il passaggio per entrare gratuitamente al Rabadan. "Era già di difficile accesso", commenta la polizia di Bellinzona.

- La regular season è ufficialmente conclusa. Nei playoff sarà Lugano -  Zurigo. Per l'Ambri invece i giochi sembrano fatti. Ma tutto può ancora succedere. 

IL DIARIO DEL GIORNO

- Lotta al terrorismo: l'inchiesta ticinese di ieri è collegata a quella di Moutaharrik. Intanto si viene a sapere che la società di sicurezza in cui lavorava il 32enne svizzero-turco era già stata segnalata.

- Tragedia a Lodrino. Operaio travolto da un blocco di granito. Per lui non c’è stato nulla da fare. 

- Nuovo record di lavoratori frontalieri in Ticino. Superata quota 64 mila

- L'OSI è salva. La nuova convenzione con la SSR valida per i prossimi 6 anni. 

- Sale la febbre del Carnevale, Ticino pronto a far festa da Chiasso a Bellinzona