#diario

Il diario di venerdì 18 ottobre

- 100 giorni alla guida di Ticino Turismo: Il neo direttore stila un bilancio. Parole d'ordine: diversificare e ringiovanire.

- Togliere nome e cognome dalla targhetta identificativa per tutelare la privacy del personale dei treni. Consegnate alle FFS oltre 550 firme.

- Cinquant'anni fa il Ticino introdusse il suffragio femminile. Un primo importante passo verso quella parità dei sessi che ancora oggi non è stata del tutto raggiunta.

- Venerdì di protesta in Catalogna. Migliaia di manifestanti sono affluiti a Barcellona, mentre gli indipendentisti hanno proclamato uno sciopero generale. Nel Diario, l'analisi di un giornalista di stanza nella capitale catalana.




Il diario di mezzogiorno

- Una mano tesa alle fasce più deboli della popolazione. Presentata poco fa la riforma sociale del Cantone.

- Nonnismo e vessazioni. Nella Polizia di Mendrisio aleggia il malcontento. Il Municipio corre ai ripari ma assicura: "La sicurezza dei cittadini è garantita".

- Accoltellamento di Cadenazzo: è l'ora della verità. Tra poche ore la sentenza.

- Parità dei sessi in Ticino. Bene a metà. In alcuni ambiti si raccolgono frutti maturi. In altri invece le cose continuano a non andare.

Il diario di mezzogiorno

- Da Zurigo a Cadenazzo per accoltellare l'amante della madre. 26enne a processo per tentato omicidio. Alla sbarra, con lui, il padre.

- Incendio a Bedano: proseguono le verifiche per far luce sull'accaduto. Attesi i riscontri dell'autopsia ordinata sulla vittima.

- Difendere i diritti dei lavoratori e combattere il dumping salariale. Questi gli obiettivi di un'iniziativa popolare cantonale targata MPS presentata oggi a Bellinzona.

- La parola d'ordine era una sola: vincere. E gli uomini di Petkovic l'hanno seguita alla lettera. Con la vittoria di ieri sull'Irlanda, la nazionale svizzera può continuare a sognare gli Europei.



Il diario di giovedì 10 ottobre

- Treni super affollati, mancanza di personale, ritardi... Dopo l'ultimo week end esplosivo sull'asse Nord-Sud, il SEV chiede alle FFS immediate misure concrete.

- Alberghi e campeggi strapieni, soprattutto nel Sopraceneri. Le vacanze autunnali oltre San Gottardo e il bel tempo fanno la fortuna del turismo nostrano.

- Riflettori puntati sulla prevenzione del suicidio nell'odierna giornata mondiale della salute mentale. Se ne parlerà domani alla Clinica Santa Croce.

- L’HCL batte un colpo. Dopo quattro anni a Berna approda a Lugano Mark Arcobello.

Il diario di mezzogiorno

- Preservare il medico di famiglia. Questo l'obiettivo di “Medix”: la prima rete virtuale di dottori in Ticino che vuole contenere i costi della salute mantenendo alta la qualità dei servizi.

- Cinque anni di carcere più l'interdizione dalla professione oppure il proscioglimento da ogni accusa. È attesa per questo pomeriggio la sentenza nel processo allo psichiatra del Luganese accusato di abusi.

- Serata di festa per Ambrì Piotta e Lugano. I leventinesi, in Champions, hanno conquistato Banska Bystrica mentre i bianconeri hanno avuto la meglio in campionato sul Rapperswill.



Il diario di mezzogiorno

- Alcune casse malati volevano abbassare i premi in Ticino, ma Berna si sarebbe opposta. Clamorosa dichiarazione del Ministro della Sanità ticinese De Rosa.

- Estate 2019: lieve calo dei turisti in Ticino. A soffrire di più il Luganese. Pianezzi: "Occorre promuovere gli eventi sui mercati di riferimento".

- Il Lugano blocca la Dynamo Kiev. Primo punto per i bianconeri in Europa League, con qualche rimpianto. Ma ora è già tempo di pensare al campionato.



Il diario di giovedì 3 ottobre

- Ex funzionario del DSS condannato: chiesta l'istituzione di una Commissione parlamentare d'inchiesta.

- 1255 firme contro la tassa di soggiorno. È il risultato della petizione consegnata a Palazzo delle Orsoline. "Ma non finisce qui" assicurano i promotori.

- "Attenti alle cybertruffe romantiche!" La polizia cantonale lancia la seconda parte di una campagna nazionale per la prevenzione.

- Ecotrip Challenge: in Svizzera sono 80 le classi liceali che partecipano alla sfida ecologica, 14 dal Ticino. Vince chi inquina di meno.

- Celestini festeggia 1 anno sulla panchina bianconera e chiede una vittoria in Europa League. Giorni decisivi per il suo futuro a Cornaredo.



Il diario di mezzogiorno

- Mentre Swiss rinuncia alla concessione per i voli Agno-Zurigo, LASA chiede i danni. Nel Diario ripercorriamo le tappe della peggiore crisi dello scalo luganese.

- Cancro al Seno: ottobre dedicato alla prevenzione. Importanti il controllo e l'informazione.

- È del Lugano il primo derby stagionale di hockey. Alla Valascia, l'Ambrì Piotta combatte ma si spegne alla distanza.



Il diario di mezzogiorno

- Morti per amianto nel mirino della Procura. Avviate verifiche preliminari per far luce sui decessi alle Officine FFS di Bellinzona.

- Caccia alta 2019: risultati in linea con gli anni precedenti. La stagione venatoria è stata però macchiata da due incidenti mortali.

- Sport, calcio. Nuovo pareggio per il Lugano che a Ginevra non trova la via del gol. Contro lo Xamax domenica servono i 3 punti.



Il diario di mezzogiorno

- Il clima sbarca al Palazzo di Vetro. I grandi della terra si riuniscono oggi a New York per trovare una risposta comune alla crisi.

- 100 giovani apprendisti della Confederazione alla scoperta del Ticino e della lingua di Dante. Al via una settimana di sensibilizzazione.

- Giornata internazionale delle lingue dei segni: la Federazione svizzera dei sordi in piazza a Berna per chiederne il riconoscimento ufficiale.

- Sport, calcio. Il Lugano pareggia in casa e scatena le ire di Renzetti. Il presidente bianconero riflette sul futuro di Celestini.



Il diario di mezzogiorno

- È stato rimosso il controverso radar di Camorino. "Posizione discutibile" commenta Gobbi, puntando il dito contro la polizia comunale. Nel diario la reazione del capodicastero di Bellinzona.

- "Questa legge non s'ha da fare". Alzata di scudi in favore del lupo da parte delle associazioni ambientaliste. Che confermano: sarà referendum.

- Nessun taglio dei tassi, la BNS non modifica la sua politica monetaria. Mano tesa invece alle banche con l'aumento dell'importo in franchigia.

- Allarme influenza: secondo gli esperti statunitensi, quella del 2019-2020 sarà particolarmente pesante. Lo confermano i dati provenienti dall'emisfero Sud.

Il diario di mercoledì 18 settembre

- Basta voli cancellati! LuganoAirport si scaglia contro Swiss e chiede l'intervento dell'ufficio federale dell'aviazione civile.

- 230 milioni per il turismo. Il Consiglio nazionale segue gli Stati e conferma il sostegno al settore per il periodo 2020-2030.

- Fascia di confine terra di controlli. Al via i pattugliamenti congiunti tra polizia cantonale e quella italiana.

- Tecnologia al servizio della sicurezza del paziente. La clinica luganese Moncucco presenta due progetti volti a ridurre il rischio clinico.

- Sempre più svizzeri optano per le vacanze autunnali. Anche a scapito di parte di quelle estive. Un trend in atto già da tempo in Ticino.