#lambert

"Il suo sguardo mi consola" - Ecco cosa significa vivere accanto a una persona in stato vegetativo permanente

È diventato il simbolo della lotta contro l'eutanasia. Questa mattina - dopo 8 giorni senza mangiare né bere - è morto. Vincent Lambert, 42 anni, da dieci viveva in un ospedale di Reims in stato vegetativo permanente. Per lui, i suoi genitori avevano portato avanti una strenua battaglia legale, contro i medici e contro la moglie che volvevano lasciarlo morire. Una battaglia conclusasi lunedì scorso con la sentenza definitiva di un tribunale: Vincent deve morire. Ma cosa significa vivere accanto a una persona in stato vegetativo permanente? Ne abbiamo parlato con Ivana Grotto, di Airolo, che da 13 anni accudisce suo marito Alfredo in seguito a un terribile incidente.