EVENTI

Muralto Musika

Al via la seconda edizione di “Muralto Musika”, dal 25 gennaio al Palazzo dei Congressi


Primo concerto il 25 gennaio con il clarinettista Alessandro Carbonare.

Seguono il 23 febbraio il violoncellista Enrico Bronzi con la pianista Francesca Sperandeo e il 14 marzo il pianista Alexandar Madžar

Dopo il successo della prima edizione, l’Associazione Muralto Musika propone per il secondo anno la mini rassegna omonima. Divisa in tre concerti, tutti alle 20.30 presso la Sala Congressi, l’evento “Muralto Musika” gode del sostegno del Comune di Muralto (Dicastero Manifestazioni e Tempo Libero guidato da Leonardo Iampietro), nonché della Fondazione Cleofe e Bianca Scazziga. Partner il Bar Lungolago.

“Questa offerta – sottolinea il municipale Leonardo Iampietro - si inserisce nell’ampio programma ricreativo e culturale che il Comune promuove anche sostenendo le associazioni locali, come in questo caso, e sfruttando al meglio le proprie strutture, allo scopo di offrire ai cittadini concrete occasioni di svago, di arricchimento e di incontro”.

La prima delle tre serate è in calendario venerdì 25 gennaio alle 20.30 e vedrà in scena il noto clarinettista Alessandro Carbonare insieme a Simonide Braconi (viola) e Raffaella Damaschi (pianoforte).

Già primo clarinetto dell’Orchestre National de France, Carbonare ha avuto importanti collaborazioni con i Berliner Philarmoniker, la Chicago Symphony Orchestra, la New York Philmarmoniche e la Lucerne Festival Orchestra. Nel 2013 l’incisione del concerto di Mozart con l’orchestra diretta da Claudio Abbado gli vale il Grammy Award.

A Muralto Carbonare presenterà due capolavori del repertorio per clarinetto e pianoforte: i “Sognanti Fantasie Stücke” op.73 di Shumann e la première Rhapsodie di Debussy in duo con la pianista Raffaella Damaschi.

Il violista Simonide Braconi, scelto giovanissimo da Riccardo Muti quale prima viola del Teatro alla Scala, eseguirà, invece, la sonata grande op. 120 n. 1 di Brahns.

I tre artisti si congederanno con l’esecuzione di un gioiello cameristico. Il Trio K 498 detto “dei birilli” (Kegelstatt-Trio), di Mozart, in cui il suono appena velato, ma caldo e penetrante della viola s’incontra con il clarinetto.


Sabato 23 febbraio, sempre alle 20.30, la rassegna accoglie un artista ospitato dalle più importanti sale da concerto in pressoché tutti i Continenti. Enrico Bronzi vanta infatti una ricca esperienza da solista che l’ha portato a collaborare con grandi artisti (tra gli altri citiamo Martha Argerich, Gidon Kremer e il quartetto Hagen) e a imporsi in importanti concorsi.

Bronzi presenterà - in un duo con la brillante pianista Francesca Sperande - un programma fondato su tre capisaldi della letteratura per violoncello e pianoforte. “Beethoven – spiega il programma preparato da Muralto Musika - è stato il primo compositore a trattare questa formazione in maniera ampia e moderna. Nella Sonata op. 5 n.2, infatti, il violoncello è ormai del tutto svincolato dal suo antico servizio di basso contino”. Si passa poi alla Sonate per violoncello e pianoforte di Debussy, opera carica di simbolismo impressionistico. Il concerto si chiuderà con la Sonata op. 119 (1949) di Prokof’ev.


Infine, la serata di giovedì 14 marzo, vedrà salire sul palco della Sala Congressi Alexandar Madžar. Interprete di rara raffinatezza, capace di trascendere ogni virtuosismo tecnico nel nome di un lirismo davvero inconfondibile, il pianista serbo Alexandar Madžar vanta un curriculum ricco di riconoscimenti. Dopo il suo debutto con i Berliner Philarmoniker ha tenuto concerti nei più rinomati centri europei e d’oltre oceano.

Il programma alternerà una prima parte solistica (i cui dettagli non sono ancora stati resi noti) e una seconda parte cameristica, con l’esecuzione del Quartetto in do minore op. 15 di Fauré (in cui spiccano le raffinatissime sottigliezze armoniche di cui è capace questo interprete) e il Quartetto in do minore op. 60 di Brahmns, opera che ebbe una lunga gestazione e in qui si trova la summa dell’arte di questo autore nella sua piena maturità.

Ingresso a serata 20 fr. (entrata gratuita per i giovani fino ai 20 anni).

Ulteriori informazioni al numero di tel. 077/431 17 43 e sul sito del Comune www.muralto.ch.


Taccuino con nacchere

Sabato 2 febbraio 2019, Bedano, Sala Multiuso del ComuneORE 18.00

Roberto Bernasconi e Luciano Zampar in TACCUINO CON NACCHEREperformance poetico-musicale


Nel corso degli anni Roberto Bernasconi ha praticato, nelle sue noveraccolte, diversi generi di poesia, da quella lirica a quella di impegnocivile, da quella satirica a quella erotica, con una costante attenzioneall'interazione con altri ambiti artistici, che ha preso corpo in collaborazioni multimediali che hanno coinvolto, di volta in volta,musicisti, attori, pittori e fotografi.

Dal canto suo Luciano Zampar, percussionista di estrazione classica,svolge la sua attività nell' ambito della musica contemporanea, facendocombaciare nei suoi svariati progetti culture e stili diversi, che lo portanoa realizzare installazioni sonore per spazi e performance in connubio conarti plastiche e videoart.

Insieme, i due artisti esplorano, rivisitano e aggiornano, con connotazionianche ludiche e autoironiche, il proprio repertorio poetico e musicale, nonlesinando incursioni nella stretta attualità politico-sociale e riflettendoda varie angolazioni sul sempre incandescente incontro-scontro fra musica e parola.


“Taccuino con nacchere” verrà presentato a Bedano in anteprima assoluta.

Seguirà un momento conviviale con gli artisti.


Jazz in Bess

Settimana prossima inizia la puntata ticinese del festival itinerante "Suisse Diagonales Jazz", ovvero la più importante rassegna elvetica delle formazioni emergenti in ambito jazzistico.

Per quanto riguarda la nostra regione, Suisse Diagonales Jazz ha affidato una volta ancora l’organizzazione del festival all’associazione Jazzy Jams, la cui commissione ad hoc ha scelto tra i gruppi proposti a livello nazionale quelli da proporre nella Svizzera italiana e, per rappresentare la nostra regione linguistica oltralpe, il “QUINNtetto (ci si passi il gioco di parole…) dei fratelli Nolan e Simon Quinn (tromba e contrabbasso), con Giacomo Reggiani alla batteria, Oliver illi al pianoforte e Max Treutner al sassofono tenore.


Jazzy Jams ospiterà i concerti del festival presso la propria sede «Jazz in Bess», in via Besso 42a a Lugano, che offre uno spazio suggestivo e raccolto, estremamente apprezzato da tutti i musicisti, nazionali e non, che lo hanno frequentato.


I concerti luganesi si svolgeranno dunque a Jazz in Bess che per tre serate mette l’abito della festa potendo usufruire della consueta e apprezzatissima location su due piani, grazie alla collaborazione del foyer “Spazio Ado” della Fondazione Amilcare. Con lo squisito contributo della loro équipe, coadiuvata dalla collaudatissima squadra di cucina di Tosca e Franco Serena, sarà possibile offrire due spazi separati per la “cantina” e la sala concerti in modo da permettere agli spettatori la migliore fruizione dell’evento.

Sarà dunque possibile cenare prima dei concerti, a patto di prenotare al n. di tel. 079 3370059 oppure scrivendo a prenotazioni@jazzinbess.ch



Noemi

Noemi festeggia i suoi dieci anni di musica e lo fa esternando la sua gioia dai socials.


!!!E SONO 10!!!

Dieci anni fa iniziava la mia avventura nello straordinario mondo della musica.

Sono felice di aver collaborato con grandi autori e musicisti.❤

Di aver mantenuto la mia integrità artistica, di donna e di essere umano.

Ringrazio tutti voi che mi seguite con affetto e l’ Arca di Noemi che mi accompagna da sempre in questa avventura.

Per me siete una famiglia e tutti i vostri messaggi, i regali, l’entusiasmo e le esperienze della vostra vita che condividete con me rendono il nostro legame ancora più profondo.❤

Vi voglio bene e sono sicura che insieme supereremo tutto.

Questi sono solo i primi 10, siete pronti per nuove avventure??

Vasco Rossi

Prenderà il via il 27 maggio a Lignano Sabbiadoro il Tour 2019 di Vasco, che per la terza volta ha scelto la località friulana per la data "zero".

Vasco si esibirà a porte chiuse per il suo fan club domenica 26, mentre lunedì 27 i cancelli dello Stadio Teghil si apriranno per tutti.

Milano e Cagliari saranno le due uniche destinazioni per il Vasco Non Stop Live del 2019.

Il tour parte il 1 giugno dallo stadio di San Siro a Milano che ospiterà il Komandante anche per le date del 2, 6, 7, 11 e 12 e terminerà al 'Cagliari Fiera' il 18 e 19 giugno.


Vasco su FaceBook ha comunicato che:

"La scaletta sarà diversa da quella dell'anno scorso, la metà delle canzoni saranno diverse e non si esclude il recupero di qualche chicca del passato... passato !

Cranberries

Il gruppo Irlandese ha pubblicato un nuovo singolo; il primo dopo la morte di Dolores O’Riordan.

Il brano "All over now” è il primo estratto dellʼalbum in uscita nei prossimi mesi "In the end" e sarà lʼultimo della band

Nel brano si ascolta ancora la voce della cantante e da oggi lo si può scaricare dalle maggiori piattaforme digitali.



Gary Clark Jr

L'eccezionale chitarrista ha annunciato il suo nuovo album "This Land" per il 1 marzo

Rolling Stone lo ha definito 'IL PRESCELTO' mentre l'ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama ha visto in lui il "Futuro della musica".

GARY CLARK JR. è una di quelle straordinarie personalità della musica senza confini. La sua straordinaria abilità e il suo atteggiamento risolutamente umanistico nei confronti degli attuali problemi sociali lo rendono un portavoce credibile.


THIS LAND - Tracklisting


1. This Land

2. What About Us

3. I Got My Eyes On You

4. I Walk Alone

5. Feeling Like A Million

6. Gotta Get Into Something

7. Got To Get Up

8. Feed The Babies

9. Pearl Cadillac

10. When I’m Gone

11. Guitar Man

12. Low Down Rolling Stone

13. The Governor

14. Don’t Wait Til Tomorrow

15. Highway 71

16. Dirty Dishes Blues

Cinema Lux - Lugano

Nuove uscite:

"AGA" di Milko Lazarov. Uno studio sul silenzio, un racconto di luce, ghiacci e amore nella terra desolata dell'estremo Nord. In versione originale Sache, sottotitoli in italiano.


Eventi:

"LA DANZATRICE DEL TEMPIO" in diretta dal Bolshoi di Mosca.

Domenica 20 gennaio - inizio ore 16.00

Mary Queen of Scots

Maria, Regina di Scozia” esplora la turbolenta vita della carismatica Mary Stuart.

Regina di Francia a 16 anni e vedova a 18, Mary sfida le pressioni politiche che vorrebbero si risposasse.

Fa ritorno invece nella sua natia Scozia per reclamare il suo trono legittimo.

La Scozia e l’Inghilterra finiscono però per essere governate da Elisabetta I.

Ciascuna delle due giovani regine percepisce la “sorella” come una minaccia ma, allo stesso tempo, ne subisce il fascino. Rivali per il potere e in amore, e reggenti in un mondo maschile, le due dovranno decidere tra il matrimonio e l’indipendenza.

Determinata a regnare non solo in senso figurato, Mary reclama il trono inglese, minacciando la sovranità di Elisabetta.

Tradimento, ribellione e cospirazioni all’interno di ogni corte metteranno in pericolo entrambi i troni e cambieranno il corso della storia.

Dal 17 gennaio in tutte le sale cinematografiche del paese.


USA - 2018 - Drammatico

Regista: Josie Rourke

Interpreti Saoirse Ronan, Margot Robbie, David Tennant, Guy Pearce, Gemma Chan, Joe Alwyn, Ian Hart, Jack Lowden, Brendan Coyle, Ismael Cruz Cordova


Concerti in casa Sony

06.02.19 The Paper Kites Mascotte, Zürich

10.02.19 Matt Corby X-tra, Zürich

12.02.19 Thy Art Is Murder Halle 622, Zürich

12.02.19 Mastodon Komplex 457, Zürich

13.02.19 Rival Sons Volkshaus, Zürich

14.02.19 ZAZ Arena, Genève

16.02.19 Nailed To Obscurity Z7, Pratteln

16.02.19 Amorphis Z7, Pratteln

17.02.19 Fallujah KiFF, Aarau

23.02.19 Twenty One Pilots Hallenstadion, Zürich

23.02.19 Feder Case-à-Chocs, Neuchâtel

23.02.19 The Streets Kaufleuten, Zürich

25.02.19 Hayley Kiyoko Kaufleuten, Zürich

02.03.19 Ten Tonnes Radar Festival, Zürich

05.03.19 Jess Glynne X-tra, Zürich

06.03.19 Beast In Black Z7, Pratteln

07.03.19 Slash Samsung Hall, Zürich

09.03.19 ZAZ Halle 622, Zürich

09.03.19 Max Giesinger Bierhuebeli, Bern

10.03.19 Max Giesinger Kaufleuten, Zürich

17.03.19 Mike Shinoda Halle 622, Zürich

20.03.19 Doro Kofmehl, Solothurn

20.03.19 Klan Exil, Zürich

21.03.19 Lina Komplex 457, Zürich

26.03.19 Sonata Arctica Z7, Pratteln

29.03.19 Crystal Fighters Salzhaus, Winterthur

03.04.19 Billy Lockett Papiersaal, Zürich

04.04.19 Rosborough Halle622, Zürich


Alphaville

Il 12 gennaio 1984 ha cambiato per sempre il mondo pop.

Quel giorno è infatti uscito il singolo di debutto "Big In Japan" degli Alphaville seguito da un'incredibile e trionfale tour mondiale.


Per il 35esimo anniversario il leggendario album (forever young) viene rimasterizzato e sarà sul mercato discografico in Super Deluxe Edition (3-CD / DVD / LP) e la più piccols Deluxe con 2CD ricche di singoli originali, B-sides e maxi-version in vinile-LP e digitale.


Grazie

Più pubblico per Radio3i e Teleticino

Radio3i


Si è concluso il semestre luglio-dicembre per Radio3i con un’importante conferma, l’ulteriore incrementato del pubblico radiofonico che quotidianamente si sintonizza sull’emittente di Melide. Se nel primo semestre è stato raggiunto il picco di 80 mila ascoltatori quotidiani, l’anno si chiude con il superamento di questo risultato che in base ai dati ufficiali di Mediapulse si attesta ad oltre 82 mila ascoltatori quotidiani.


Pilastri del gradimento restano la tempestiva informazione del traffico nelle fasce orarie particolarmente critiche, l’informazione e senz’altro il carattere coinvolgente e spontaneo dell’intrattenimento che portano la quota di mercato al 12.8%. Se il cambiamento di rilevamento dei dati avvenuto all’inizio dello scorso anno rendono impossibile un confronto diretto con il 2017 l’andamento della crescita è senz’altro costante e il 2018 si conferma testimone di un anno record per Radio3i con una media di 13.5% e circa 82 mila ascoltatori al giorno.


Un importante risultato in casa del Gruppo del Corriere del Ticino che da quasi 8 anni è testimone di questa crescita.


Teleticino


Teleticino conferma la tendenza positiva su due fronti. Verso l’esterno resta l’emittente regionale con la quota di mercato più alta della Svizzera, sia in termini percentuali con 1,34% sulle 24 ore, sia in termini di contatti giornalieri in rapporto alla popolazione con quasi 51 mila contatti quotidiani. Conferma inoltre una crescita in controtendenza rispetto alla natura della televisione che si profila sempre più come on demand. L’offerta generalista di Teleticino sposa invece con successo il gusto di un pubblico che trova nell’informazione il pilastro della programmazione dalle 18.45 con tg e tg Talk. Se confrontati con i dati del 2017 tutta la fascia di produzione quotidiana tra le 18.45 e le 22.30 che comprende informazione e prima serata, vede una progressione del 10% attestandosi al 1.8% con un una media quotidiana che sfiora i 51 mila contatti. Una crescita costante che dal 2016 ad oggi passa da una quota di mercato del 1.25% al 1,8%. Un lavoro quotidiano dunque che incontra e stimola l’affezione di un pubblico sempre più ampio.


Le reazioni


Soddisfatto Matteo Pelli, direttore di entrambe le testate: ”I dati sono molto positivi, se la radio non smette di alimentare il nostro sogno la tv ci permette di guardare al futuro con il sorriso malgrado le migliaia di possibilità on demand che definiscono il nuovo modo di fruire i contenuti tv. Per una piccola realtà regionale come la nostra consolidare e crescere passo dopo passo è una conquista immensa confrontati con le quasi illimitate possibilità dei grandi network. Continueremo a lavorare per coccolare e sorprendere il nostro meraviglioso pubblico”.


Soddisfazione verso i risultati e verso la squadra è stato espresso da Alessandro Colombi, Direttore Generale del Gruppo: ”I risultati di Radio 3i dimostrano ancora una volta quanto il nostro pubblico sia legato alla nostra emittente e quanto la nostra offerta radiofonica riesca a fidelizzare sempre di più gli ascoltatori; 82 mila contatti giornalieri, ancora in crescita, e una quota di mercato del 12.78%, sono testimonianza del buon lavoro svolto, indicano che la rotta tracciata è solida e attorno a questa lavoreremo per portare novità ed essere sempre più vicini al pubblico. Per quanto riguarda la televisione, pur consapevoli che l’arena nella quale ci confrontiamo è molto difficile con player agguerriti e tecnologie sempre più pervasive, riteniamo che i risultati ottenuti siano positivi e incoraggianti; nella fascia oraria di produzione quotidiana dalle 18.45 alle 22.30 abbiamo incrementato a 1.8% la quota di mercato con una


crescita del 10% rispetto allo stesso periodo di rilevazione dello scorso anno. Anche i contatti giornalieri, attestatisi ancora sopra le 50 mila unità sulle 24 ore, confermano che i ticinesi guardano e sono interessati a Teleticino e che la nostra televisione, con inventiva e originalità unite ad un focus locale, rappresenta ancora un importante vettore di comunicazione, informazione e intrattenimento. Un sentito plauso va a tutti i collaboratori e al direttore Matteo Pelli per il grande impegno profuso ogni giorno e per il grande spirito di squadra.

Coez

Se sei un fan di Coez, nelle ultime ore avrai notato una serie di post sospetti apparsi sul suo account Instagram con una serie di indizi:

Due foto: una scattata al Museo Maxxi di MILANO e l'altra alle Colonne di San Lorenzo A ROMA dove appare un countdown che rimanda alle ore 21.00 di giovedì 10 gennaio e una frase che non lascia nulla al caso "Tornare. È sempre bello."


Benvenuti a Marwen

Il regista premio Oscar Robert Zemeckis (Forrest Gump, Flight, Cast Away) dirige Steve Carell nella commovente storia vera della disperata lotta di un uomo psicologicamente distrutto che scopre come l’immaginazione artistica possa contribuire a guarire lo spirito.

La sceneggiatura di Welcome to Marwen è stata scritta da Caroline Thompson e Robert Zemeckis, mentre il produttore premio Oscar Steve Starkey (Forrest Gump, Flight), Jack Rapke (Cast Away, Flight) e Cherylanne Martin (The Pacific, Flight) per il marchio di Zemeckis ImageMovers, con base alla Universal, producono il film insieme al regista. I produttori esecutivi sono Jackie Levine e Jeff Malmberg, che ha diretto l’avvincente documentario del 2010 su cui è basato questo film.

Il film con Steve Carell, Leslie Mann, Eiza González, Janelle Monáe, Diane Kruger, Gwendoline Christie esce domani, giovedì 10 gennaio nelle sale Ticinesi

Maryam Tancredi

“La musica è la mia arma e sul palco divento un’altra persona”, racconta Maryam“lì sono davvero me stessa. Con la mia voce, combatto contro il pregiudizio e l’apparenza.”


A partire da venerdì 11 gennaio sarà in rotazione radiofonica “Con te dovunque al mondo” (Universal Music Italia) nuovo singolo di Maryam Tancredi (canzone arrivata tra le 69 finaliste di Sanremo Giovani e già disponibile in digital download), che anticipa il primo album in uscita in primavera.


Maryam, che ha incantato Al Bano alle blind autidion di The Voice of Italy, programma che ha visto trionfare la cantante napoletana con il brano “Una buona idea”, racconta: “Appena ho ascoltato Il brano "Con te dovunque al mondo", sia io che tutti coloro che hanno lavorato al progetto eravamo conviti che fosse un pezzo molto adatto al mio modo di esprimermi, cantare e approcciarmi alla musica!-.In realtà ero molto contenta ed entusiasta, ma anche molto impaurita perché a livelli tecnici non è molto semplice da affrontare! Visto che comunque era un pezzo non scritto da me, ho rielaborato a modo mio quello che poteva trasmettermi in base a sensazioni o elementi della mia vita che ho già vissuto, cercando di rendere Il racconto del brano il più veritiero possibile! La prima volta che mi sono ritrovata a cantarlo live è stato alle selezioni di Sanremo giovani, ero molto agitata non so di preciso, forse perché dovevo cantarlo per la prima volta o anche per la situazione in sè per sè, sta di fatto che ho cercato di dare più di quanto non avessi mai fatto prima, e nonostante il risultato sono stata molto fiera di come ho interpretato e cantato il brano.”


Maryam Tancredi è la vincitrice di The Voice of Italy 2018con il brano “Una buona idea”.

Nata a S. Giorgio a Cremano (NA) il 16/03/1999, vive a Somma Vesuviana (NA). A febbraio 2011 partecipa come ospite al programma televisivo "I Fatti Vostri"di Magalli su RAI 2. Sempre nel 2011 partecipa per la prima volta a “Ti Lascio una Canzone” di Antonella Clericie in seguito partecipa al festival internazionale della canzone classica napoletana il "Pulcinella D'Oro" vincendo il primo premiodella sua categoria e primo premio assoluto su 22 nazioni. Ad agosto 2011 partecipa al Memorial in onore di Mia Martini dove riceve un premio "Miglior Voce Per Mimì" da Leda Bertè sorella di Mia Martini. Da settembre 2011 a gennaio 2012 partecipa come protagonista al programma televisivo "Ti Lascio una canzone" su RAI 1 classificandosi al 2° posto. Duetta con Ivana Spagna, Loredana Bertè e Orietta Berti. Da febbraio ad aprile 2012 prende parte al tour nazionale "Ti Lascio Una Canzone". Ad aprile 2012 prende parte agli spettacoli al "Trump Taj Mahal" ad Atlantic City U.S.A. Da maggio 2012 prosegue con il tour nazionale di "Ti Lascio Una Canzone". Continua il percorso della sua attività live nel 2013 (vari spettacoli con i ragazzi di "Ti Lascio Una Canzone") e nel 2014 registrazione puntata zero di una sit com per la NUCT presso Cinecittà presentata al festival di Cannes. Fino al 2018, anno in cui partecipa e vince “The Voice of Italy” alla quale si sussegue la partecipazione al Wind Summer Festival e ospitate a vari programmi Tv.