#ballottaggio

Stojanovic sul ribaltone al ballottaggio: "Risultato storico ma non sorprendente"

Fuori il senatore uscente PPD Filippo Lombardi, non eletto il PLR Giovanni Merlini, a Berna vanno il democentrista Marco Chiesa e la socialista Marina Carobbio. Un voto quello di ieri che ha fatto discutere, in Ticino ma non solo. Per un'analisi abbiamo sentito il politologo Nenad Stojanovic

Terremoto politico in Austria. Il ballottaggio delle presidenziali va rifatto. Si voterà di nuovo in autunno

La ripetizione del ballottaggio tra i due candidati alla presidenza della Repubblica in Austria, Alexander Van der Bellen e Norbert Hofer, si terrà probabilmente a fine settembre o all'inizio del mese di ottobre. È quanto ha annunciato il ministero dell'Interno austriaco, in seguito alla sentenza con cui la Corte Costituzionale di Vienna ha annullato il ballottaggio tenutosi lo scorso 22 maggio. Questa mattina si pensava che dovesse essere ripetuto solo in parte. E invece, a sorpresa, gli austriaci dovranno tornare alle urne. Sono state infatti riscontrate irregolarità in 14 su 20 dei distretti presi in esame in seguito al ricorso presentato dal partito Fpö. Secondo quanto riferisce il quotidiano "Der Standard", la sentenza non ha detto che ci siano stati brogli o manipolazioni del voto, ma ha semplicemente evidenziato errori nel procedimento elettorale. Non appena il presidente uscente Heinz Fischer lascerà l'incarico, il prossimo 8 luglio, la presidenza del Paese verrà assunta ad interim collegialmente dai presidenti delle Camere.