#PattyAScatti

Chiaccherata con l'attore Ugo Pagliai

Robert Redford ha annunciato che lascerà presto la sua attività di attore, per dedicarsi, non si sente ancora di escluderlo, alla regia.

L'attore ha sempre avuto come voce italiana quella del doppiatore Cesare Barbetti, morto nel 2006.

Quale voce italiana è stata chiamata a doppiare Redford? Quella di un attore italiano di grande esperienza e dalla lunga carriera, che spazia dallo sceneggiato televisivo, al teatro, alla televisione, alla direzione artistica teatrale: Ugo Pagliai.

Con l'attore italiano abbiamo fatto una lunga chiaccherata. Gli abbiamo chiesto come si entra nel personaggio, quando il pubblico è abituato ad associare un volto ad una voce ormai familiare.

Da lì il discorso si è ampliato, andando a toccare le peculiarità del lavoro dell'attore. Per Ugo Pagliai fare l'attore significa lavorare con professionalità, dedizione ed entrare dentro il personaggio.

La bellezza della recitazione è che consente all'attore di raccontare sé stesso, attraverso il personaggio.

Nei personaggi che interpreta e negli attori che doppia, Ugo Pagliai "cerca l'anima". Chi cerca l'anima ha una ricchezza interiore che non possiamo non riconoscere al grande attore italiano.

Nell'audio allegato potrete ascoltare uno spezzone del film "Come eravamo", in cui Robert Redford veniva doppiato da Cesare Barbetti. Ascolterete il racconto di Ugo Pagliai e, alla fine dell'intervista, un estratto dal film "Captain America, the Winter Soldier", in cui Redford ha la voce dell'attore italiano.