GIACOMO MENAFOGLIO

La scheda
Giacomo Menafoglio
Nome: Giacomo Menafoglio
Altezza: 187
Peso: 89
Stato Civile: single
In poche parole...
Ciao a te che stai visitando la mia pagina. Mi chiamo Giacomo, sono l'ultimo arrivato nella grande squadra di Radio3i, abito a Camorino ho 24 anni e amo lo sport. In poche parole questo sono io. Aggiungo anche che dopo la SCC di Bellinzona ho frequentato l'Università a Friborgo studiando Storia Contemporanea e Business Communication. Come detto sono un fanatico dello sport e seguo con grande interesse i fatti di cronaca giudiziaria e l'attualità internazionale. Consigli, segnalazioni, o idee sono ben accette. Aggiungimi su Instagram: Jackmena.
I miei ultimi post

Il Diario di lunedì 24 dicembre

-Tsunami in Indonesia, sale il numero delle vittime. E, mentre monta la polemica per il mancato allarme, si teme l'arrivo di una nuova onda anomala.

-È il 24 dicembre, ma in Ticino fa caldo, anzi caldissimo. Oggi superati i 18 gradi in varie località. Il 2018 sarà l'anno più caldo di sempre.

-Sport, hockey. Fine 2018 positivo per l'Ambrì Piotta. Il Lugano cercherà il riscatto nel 2019.

-Mancano ormai poche ore alla notte di Natale. Nel Diario gli auguri del vescovo di Lugano, mons. Lazzeri.

Il Diario di venerdì 21 dicembre

-Violenze sui figli a Chiasso. Condannati madre, padre e nonno. Saranno tutti espulsi dalla Svizzera

-Colpo alla Loomis di Chiasso, estradati dall'Italia 3 membri della banda foggiana entrata in azione lo scorso febbraio

-Manca sempre meno a Natale, e per i più fortunati è tempo di vacanze. Quali le mete preferite dei ticinesi? Scopriamolo nel Diario grazie ad un'esperta.

-Una maratona di preghiera per salvare una famiglia armena. È la bella storia che arriva dall'Olanda.

-Più di 20mila letterine alla posta svizzera: gli aiutanti di Babbo Natale e a Gesu bambino sono all'opera per cercare di rispondere a tutti.

Il Diario di mercoledì 12 dicembre

-Attentato a Strasburgo. Sulla Francia ripiomba la paura del terrorismo. Confermate tre vittime e 16 feriti. Intanto prosegue la caccia al killer

-Con la sconfitta dell'ISIS in Siria e Iraq il pericolo per l'Europa è sempre maggiore. L'analisi di un esperto

-Forfait spese dell'ex cancelliere: firmato un non luogo a procedere. Per il procuratore generale non vi sono i presupposti dei reati ipotizzabili

-No di Bedretto alla fideiussione da 200'000 franchi per la costruzione Nuova Valascia. La nuova pista è a rischio?

-"Ridare spazio alla voce cattolica". Torna Catholica, lo storico inserto religioso del Giornale del Popolo, che troverà spazio i sabati sul CdT.

Il Diario di venerdi 7 dicembre

-Avrebbe maltrattato alcuni pazienti. In manette un infermiere dell'OBV di Mendrisio.

-Ripetute violenze contro la compagna, condannato a 7 anni di carcere il 30enne picchiatore della Leventina.

-Accordo quadro con l'UE: alla fine il Governo ha deciso di non decidere. Il progetto verrà messo in consultazione.

-Una nuova canna della galleria Melide-Grancia, per agevolare il traffico nel tratto autostradale tra Lugano e Mendrisio. L'USTRA svela i nuovi progetti.

-Nasce COSTRUZIONETICINO: associazioni dell'edilizia e sindacati uniscono le forze e creano la comunità di lavoro per sensibilizzare la politica e combattere il dumping

-Grande attesa per il weekend dei derby, tra stasera e domani Ambrì e Lugano si sfidano due volte; in palio punti pesantissimi.

Il diario di giovedì 6 dicembre

-Caso Argo 1: non c'è stata corruzione, ma gravi carenze amministrative. A ribadirlo il procuratore generale

-Il Lupo ha colpito di nuovo in Ticino. Vittime dell'attacco quattro ovini ad Avegno.

-Radar fissi addio. Tra un mese la velocità, in cantonale, sarà affare di due rilevatori semi-mobili

-Locarno si prepara a introdurre la tassa sul sacco. La misura - ribadisce la Città - farà bene ai cittadini e all'ambiente.

-Barba bianca, vestito rosso, bastone e asinello. Oggi San Nicolao è sceso dai monti, per raggiungere le nostre piazze.

Il Diario di mercoledì 28 novembre

-Ticino in festa per Marina Carobbio. La prima cittadina svizzera è stata accolta e celebrata oggi a Bellinzona da autorità e popolazione. Nel diario il racconto della giornata e le reazioni dei protagonisti.

-Un anno fa il grounding di Darwin Airline. Un evento che ha avuto pesanti strascichi in Ticino, lasciando 250 persone senza lavoro e mettendo in ginocchio l'aeroporto di Agno.

-Camminare sull’acqua tra Ascona e le Isole di Brissago. Il progetto della passerella entra nel vivo. La realizzazione la si ipotizza nel 2020.

-Il Natale si avvicina e MelideIce si presenta. Pista di ghiaccio più grande per un panorama da sogno, direttamente sul lago.



Il Diario di martedì 27 novembre

-Rimborsi spese del Governo: risarcimenti da giugno oppure dal 2013. Due i rapporti usciti dalla Commissione della Gestione

-Chiusa l’inchiesta per gli scontri alla Valascia. Emessi 39 decreti d’accusa. 18 riguardano ticinesi.

-Bambine geneticamente modificate. La notizia, giunta dalla Cina, sta facendo molto discutere. Nel diario le reazioni di due esperti del ramo.

-Borse di studio: rimane il frazionamento, ma il tetto massimo sale a 18mila franchi. La decisione del Consiglio di Stato soddisfa a metà il sindacato degli studenti

-Sport, hockey. Fine di un'era per il Davos. Arno Del Curto lascia la panchina grigionese dopo 22 stagioni. Intanto l’Ambri si gioca il futuro in Coppa Svizzera.


Il Diario di mezzogiorno

-Prorogata fino al 2021 la moratoria sugli studi medici. Lo ha stabilito la camera bassa.

-Fossil Free raccoglie l’eredità de Il sole sul tetto. Ecco il nuovo premio per chi s’impegna nell’abbandono dell’energia fossile.

-Cosa succede in città? A Bellinzona tante cose, ma bisogna saperlo. Ecco il nuovo sito dedicato agli eventi nella capitale.

-In attesa della neve, nell'alto Ticino è tutto pronto per la stagione invernale. Con qualche novità.

-Sport, hockey. Fine di un'era per il Davos. Arno Del Curto lascia la panchina grigionese dopo 22 stagioni


Il Diario di venerdì 23 ottobre

-Rapina a Coldrerio: fanno saltare il bancomat e si danno alla fuga. La polizia cerca tre malviventi.

-Domenica la giornata contro la violenza sulle donne. Nel diario la testimonianza di chi si occupa quotidianamente delle vittime.

-Una giornata per aiutare chi ne ha più bisogno. Domani una colletta alimentare in favore di Tavolino magico

-Cassa malati: la crescita dei premi frena il reddito disponibile in Svizzera. Previsti in Ticino nuovi sussidi

-È il giorno del Black Friday. Tra attese e curiosità, ecco come la festa americana è stata accolta dai ticinesi.


Black Friday in Ticino, idea promossa o bocciata?

È il giorno del Black Friday. Tra attese e curiosità, ecco come la festa americana è stata accolta dai ticinesi.

Il Diario di venerdì 16 novembre

-Requiem per la LIA. Nessun referendum ne contesterà l'abrogazione. Le imprese artigianali puntano il dito contro la politica

-Karin Keller-Sutter e Hans Wicki. Svelato il ticket PLR per la successione di Schneider-Ammann. Anche sul fronte PPD i giochi sono fatti.

-Popolazione in piazza contro i continui aumenti dei premi di cassa malati. I sindacati tornano a chiedere una cassa unica, con premi proporzionali al reddito.

-Sport, hockey. Il Lugano, dopo la vittoria sul Ginevra, affronta stasera il Langnau. L'Ambrì sfida gli orsi a Berna

-90 anni del topo più amato di sempre. A spegnere le candeline Mikey Mouse, icona globale dei cartoni animati.

Il Diario di mercoledì 7 ottobre

-Crollo nel San Salvatore: chiusa l'inchiesta. Quattro rinvii a giudizio e altrettanti decreti d'abbandono. Sull'incidente, l'ombra della negligenza.

-Minorenni in fuga dalla polizia nel Malcantone. I tre a bordo di un’auto sono stati fermati a Pura.

-Quasi 70 milioni di avanzo. Sorridono le finanze cantonali. Prossimi obiettivi: riassorbimento del capitale proprio negativo e freno all'indebitamento.

-No del Consiglio Federale all'iniziativa "Per cure infermieristiche forti". Intanto a Bellinzona gli infermieri scendono in piazza.

-È scontro tra Lugano e Team Ticino. Domani a Giubiasco l'assemblea per eleggere il nuovo comitato, incontro che si annuncia infuocato.

Il Diario di venerdì 26 ottobre

-Tentato assassinio di Giornico. 9 anni di carcere ed espulsione dalla Svizzera per 10. Condannato il 68enne croato che sparò a un richiedente asilo

-LIA: il ricorso è inammissibile. Per il tribunale federale i ricorrenti non erano legittimati a impugnare la sentenza del Tram.

-Dopo la siccità prepariamoci alla pioggia, che torna, abbondante: diramata un'allerta di grado 4 per quasi tutto il cantone. In tre giorni acqua come in un mese.

-Il Cantone sostiene easyvote, l'opuscolo per avvicinare i giovani alla politica. Luce verde al contributo per i Comuni che aderiranno al progetto

-Il voto elettronico invece potrebbe non decollare in Ticino. Se ne discuterà a novembre in Gran Consiglio. Nel diario l'analisi di un politologo

-"Era un'esigenza e l'abbiamo soddisfatta". Inaugurata oggi la nuova mensa scolastica per i bambini delle scuole elementari di Lodrino.

Hockey, presto più stranieri in Svizzera? Sembrava utopia, ora è un'ipotesi concreta

Aumentare il contingente di stranieri da 4 a 6 nell’hockey svizzero? Se ne parla da anni, ma forse questa volta si è arrivati ad una svolta.

Il Diario di mercoledì 17 ottobre

-Abusi e nonnismo. Reclute ticinesi nel mirino di ufficiali d'oltralpe. Gobbi assicura: "Casi da perseguire, ma isolati". Il SISA rilancia: "Fenomeni diffusi e tollerati"

-A luglio è calata l'assistenza in Ticino. Confermato il trend positivo degli ultimi mesi, ma è ancora presto per cantar vittoria

-Con l'arrivo dell'inverno, torna il rischio inquinamento delle polveri fini. E il Cantone rinnova alcune raccomandazioni.

-Sicurezza sulla Statale 34 del Verbano: previsti 60 milioni di euro di investimenti. Su lato svizzero si attendono sviluppi per la galleria Cantonaccio-Acapulco.