SARAH PEREGALLI

La scheda
Sarah Peregalli
Nome: Sarah Peregalli
In poche parole...
Ciao a tutti! Mi chiamo Sarah e ho 29 anni. Abito ad Agno. Il mio percorso di studi è partito dal mitico Liceo di Lugano 1 per poi proseguire a Basilea alla facoltà di Giurisprudenza e, nel 2012, alla facoltà di Comunicazione dell'USI di Lugano. Nel 2015 mi sono laureata in Lingua, letteratura e civiltà italiana e nel 2016 sono entrata a far parte della bellissima famiglia di Radio3i, prima come stagista e in seguito come praticante giornalista. Le mie passioni sono il teatro, il cinema e naturalmente la Radio (3i).
I miei ultimi post

MATURITÀ 2018 - LE VOCI DEI MATURANDI

Maturità 2018. La notte prima degli esami dei ragazzi classe 1999, gli ultimi nati del secolo scorso.

IL DIARIO DI LUNEDÌ 18 GIUGNO

Ultima sessione di Gran Consiglio: tanti i temi all'ordine del giorno, dal cardiocentro e dall’aeroporto, alle spese telefoniche dei consiglieri di stato, passando dal caso Bewar.


Ferrovieri in piazza per il contratto collettivo di lavoro. I sindacati avvertono: "Basta risparmiare sulle spalle dei dipendenti"


Riorganizzazione in vista per il Ministero pubblico. Potenziati i servizi contro i reati finanziari


L'elettrosmog in Riviera al centro delle discussioni. La soluzione ? Spostare i tralicci in montagna per liberare le zone abitate.


In vendita da domani anche in Svizzera l'autotest HIV. Lo scopo: diminuire il numero di coloro che sono infetti e non lo sanno


IL DIARIO DI MEZZOGIORNO DI LUNEDÌ 18 GIUGNO

Grande entusiasmo per l'esordio della Svizzera ai Mondiali in Russia. Ma la strada verso gli ottavi resta in salita

Gran Consiglio: ultima seduta parlamentare prima dell'estate. Sul piatto i consuntivi 2017 del cantone, tram treno e aeroporto di lugano.

In vendita da domani anche in Svizzera l'autotest HIV. Lo scopo: diminuire il numero di coloro che sono infetti e non lo sanno


IL DIARIO DI MARTEDÌ 12 GIUGNO

Caso Rey. Processo sospeso. La difesa si scaglia contro la Clinica Sant'Anna: avrebbe firmato un rapporto redatto da un medico inesistente.


Un fondo di solidarietà per il Giornale del Popolo, attraverso un'associazione a sostegno dei dipendenti. Nasce dall'incontro odierno con Vescovo e sindacati



Un utile di 1 milione e mezzo per il casinò di Lugano che presenta i risultati 2017 e guarda con ottimismo al futuro.


Tutto pronto. Da settembre si parte. La civica approda, in solitaria, sui banchi di prima e terza media.




DIARIO DEL GIORNO DI MARTEDÌ 5 GIUGNO

Il GdP è ufficialmente fallito. Lo ha stabilito oggi il Pretore. Direzione e Vescovo ai ferri corti: "Le soluzioni c'erano, ma non sono state prese in considerazione".


Da oggi è ufficiale. Il nuovo stabilimento delle FFS sorgerà ad Arbedo Castione. Il destino delle Officine di Bellinzona pare ormai segnato. O forse no


Postfinance taglierà fino a 500 posti di lavoro entro il 2020. Non è noto quanto il Ticino sarà toccato. Syndicom insorge.


"Pericolosamente bella". Al via la campagna di sensibilizzazione sui pericoli della montagna. 17 le vittime negli ultimi anni in Ticino.


Castelgrande apre le porte. Fino a ottobre sarà possibile pernottare nel castello bellinzonese. Il costo? si parte da 290 franchi a notte.





IL DIARIO DI MEZZOGIORNO DI MERCOLEDÌ 30 MAGGIO

Incidente mortale di AlpTransit: tutti assolti. Dopo la condanna in primo grado la Corte di appello ha prosciolto gli imputati dall'accusa di omicidio colposo.


Scandalo Carige: l'ex consigliere comunale di Lugano Davide Enderlin è stato condannato in Italia a 5 anni e 6 mesi di reclusione


Sbarcherà in agosto a Lugano un piccolo WEF in salsa ticinese, con protagonisti 150 giovani di oltre 30 paesi


Votazoni del 10 giugno: si va verso il sì per la legge sui giochi in denaro e la bocciatura per l'iniziativa "Moneta intera"


DIARIO DEL GIORNO DI LUNEDÌ 28 MAGGIO

Claudio Luraschi nominato nuovo procuratore pubblico. La vittoria con 60 preferenze (su 86 schede).



Inaugurato oggi il nuovo anno giudiziario. Il dilemma: come fare di più con le stesse risorse. Politica e magistrati a confronto



Ristorni dei frontalieri tengono banco in gran consiglio. Discussione in corso. Intanto bocciata l'iniziativa UDC su prima i nostri.



Accordo infine raggiunto tra Mendrisio e Casinò Admiral. Si chiude la vertenza sul mancato pagamento dei contributi di pubblica utilità



DIARIO DI MEZZOGIORNO DEL 25 MAGGIO

Blocco dei ristorni e cooperazione transfrontaliera. Questi i temi al centro del colloquio tra Ticino e Lombardia.


La Commissione di vigilanza LIA sospende ogni attività. Nelle prossime settimane partitanno le disdette per i collaboratori


Anche mafiosi nella rete del casellario giudiziale. A 3 anni dall’introduzione è tempo di bilanci.


20enne fermato per i vandalismi a Pregassona. Ha dato fuoco alla Cappelletta di Padre Pio


IL DIARIO DI MEZZOGIORNO DI MARTEDÌ 8 MAGGIO

La città più sicura della Svizzera è Lugano. Lo dicono le forse dell’ordine. Discorso a parte sulla violenza domestica.


Cala la disoccupazione in Svizzera. In Ticino invece a febbraio a calare sono i frontalieri. Ora meno di 64mila.


Prevenzione e controlli a tappeto per combattere la distrazione alla guida. Chiusa la campagna "Distratti mai". Il bilancio è positivo ma emerge un'evidenza: l'uso del telefonino alla guida è ancora troppo diffuso.


IL DIARIO DI MEZZOGIORNO DI GIOVEDÌ 3 MAGGIO

Si chiama Via Libera. È il progetto cantonale per velocizzare gli interventi dopo un incidente in autostrada e migliorare la viabilità in tempi brevi.


Solo la Posta può decidere se chiudere l'ufficio di Balerna. Respinto il ricorso del Municipio


Aperta un'inchiesta al Civico, Dopo il decesso di un paziente in seguito a un intervento chirurgico


14ma edizione di Tutti i colori del giallo. Dal 16 maggio al Lux di Massagno si parlerà del male nella letteratura.


DIARIO DI MEZZOGIORNO DI LUNEDÌ 30 APRILE

Ancora un contromano sulla A2. Questa volta tra Mendrisio e Chiasso. Fermato in dogana un giovane automobilista italiano.


La riforma fiscale si farà. Contrari battuti sul filo di lana. Abbiamo letto i giornali per voi. La Partecipazione è stata molto bassa. Perché? Nel diario la risposta


Calcio. Il Lugano imbocca la strada della salvezza. Ma il presidente avverte: "è ancora presto per sorridere”


IL DIARIO DI GIOVEDÌ 26 APRILE

Due giorni neri sulle strade del Ticino. Dopo il contromano ieri sulla superstrada a Tenero, oggi a Bissone lo scontro tra un'auto e uno scooter


Consegnate oltre 4.600 firme contro la Scuola che verrà. E altrettante sono attese entro lunedì. La sperimentazione è dunque destinata a slittare.


Sorridono i conti della Nuova Bellinzona. Il consuntivo 2017 si è chiuso nelle cifre nere. Risultato che fa ben sperare per il futuro della capitale cantonale.


Hockey. Colpaccio del Lugano a Zurigo. Domani sera i bianconeri si giocheranno il titolo alla Resega

IL DIARIO DI MARTEDÌ 24 APRILE

Svolta nella vendita degli aerei della fallita Darwin Airline. C'è l'offerta: ammonta a 16 milioni e mezzo di dollari. Soddisfatti i sindacati: gli introiti permetteranno di saldare gli arretrati dei dipendenti

Tempo di bilanci per le polizie di Locarno e Chiasso. Sul Verbano si conferma il trend dei reati in calo, nel centro di confine ci si confronta con le rapine. E si punta sulla videosorveglianza

Negli ultimi 20 anni gli ex ministri ticinesi hanno ricevuto una rendita ponte illegale. A sostenerlo è l'MpS che chiede la restituzione di 2 milioni

A Locarno, l'edizione di quest'anno della manifestazione del 1. Maggio. Ricordando le lotte del passato, sostenendo quelle del presente.


IL DIARIO DI MARTEDÌ 17 APRILE

Smottamento a Maroggia-Bissone e traffico in tilt. La cantonale resterà chiusa almeno fino alle 20.00.


Mendrisio è una città sicura. Lo dice il bilancio di attività del suo corpo di polizia.


Via libera agli stipendi decurtati dei municipali di Bellinzona. Il Legislativo approva il regolamento dopo la bocciatura alle urne.


In Ticino un convegno dell'Organizzazione mondiale della sanità. Si svolge oggi e domani a Lugano.


Hockey, il Lugano c'è. Domani gara-4 a Zurigo. Andati a ruba i biglietti per gara 5 alla Resega.


LE ORIGINI DEL VENERDÌ 13

Venerdì 13 porta davvero sfortuna?

Chi di voi oggi non ha avuto la tentazione di restare a casa o di portarsi in tasca un cornetto rosso. Si perché spesso anche chi si dice non superstizioso cede alla tentazione di toccare ferro. Quella del venerdi 13 è infatti una leggenda che seppur proveniente dagli stati uniti ha attecchito anche alle nostre latitudini.