MATTEO BELLINI

La scheda
Matteo Bellini
Nome: Matteo Bellini
In poche parole...
Sono nato a Sorengo il 16 febbraio 1984. Ho vissuto oltre 30 anni a Chiasso, prima di trasferirmi a Giubiasco. Amo lo sport, il cinema e la musica. Adoro leggere, soprattutto romanzi d'avventura o polizieschi. Dopo il liceo ho studiato giurisprudenza, ma nel 2006 ho scoperto la mia vera aspirazione: lavorare nel campo del giornalismo. Negli anni ho avuto modo di collaborare con alcune testate televisivie/radiofoniche. Nel 2010 ho ideato e condotto un programma dedicato al Rock andato in onda per una stagione sulla webradio Gwendalyn. Dopo alcuni stage, Radio3i ha deciso di puntare su di me e nel 2011 ho iniziato il praticantato a Melide. Nel 2013 la conferma. In questi anni mi sono dedicato prevalentemente all'informazione. Ma ho avuto modo di fare anche esperienze diverse, con programmi sportivi o musicali.
I miei ultimi post

"Un sistema senza base legale". Così l'MpS sui versamenti dei ministri per la pensione (piena)

Rimborsi e pensioni dei Consiglieri di Stato, spunta un nuovo capitolo nella vicenda. A denunciarlo è il Movimento per il Socialismo. Il deputato Matteo Pronzini oggi ha consegnato il dossier alla Sottocommissione finanze. Nel servizio le interviste ai rappresentanti dell'MpS e al presidente della Sottocommissione finanze

Dopo il pareggio di San Gallo, Renzetti non le manda a dire al tecnico Abascal

A San Gallo è andata in scena la rimonta del Lugano. Sotto 2-0 alla pausa, i bianconeri hanno agguantato il pareggio nella ripresa grazie alle reti di Bottani e Gerndt. Un risultato tutto sommato gradito al presidente Angelo Renzetti che però lancia un monito al suo allenatore Guillermo Abascal. Ascolta l'intervista

Premi di cassa malati non oltre il 10% del reddito

Il Partito Socialista vuole lanciare un'iniziativa affinché ogni famiglia - per i premi di cassa malattia - non paghi oltre il 10% del reddito disponibile. La versione definitiva del testo - che prevede anche un'armonizzazione dei premi tra i cantoni - sarà adottata solo a inizio dicembre, nel corso dell'assemblea del partito. La raccolta firme inizierà invece nella prossima primavera. Ascolta l'intervista alla vicepresidente del PS, Marina Carobbio

La BNS su tassi di riferimento, franco e crescita economica

La Banca nazionale svizzera mantiene invariata la sua politica monetaria, confermando tasso di riferimento così come gli interessi negativi dello 0,75%. L'istituto d'emissione inoltre si dice pronto a intervenire sui mercati di cambio per la valutazione ancora elevata del franco. Ne abbiamo parlato con l'editorialista del Corriere del Ticino, Lino Terlizzi

No alla demolizione dell'Infocentro AlpTransit

Il PPD lancia la petizione per chiedere al Consiglio di Stato di salvare lo stabile. Tutti i dettagli nel servizio audio

Lehman Brothers, 10 anni dopo

Dieci anni fa Lehman Brothers gettava la spugna, aprendo una crisi mondiale i cui effetti ancora si sentono. Quanti e quali passi abbiamo fatto da allora? Qual è la situazione attuale e cosa ci riserva il futuro? Lo abbiamo chiesto al professor Mauro Baranzini

Nations League: come funziona la nuova manifestazione della UEFA

Non più amichevoli di avvicinamento agli Europei, ma un torneo ufficiale che - inoltre - mette in palio 4 biglietti. Questa è la nuova Nations League, al via da questa sera con le prime partite. Come funziona? Provo a spiegarvelo in 1 minuto...

Albo antipadroncini, pronto il referendum

A decidere le sorti della LIA sarà il Gran Consiglio (forse già tra due settimane). In caso di abrogazione, l'Unione Associazioni dell'Edilizia si dice pronta a raccogliere le firme.Domani del tema ne discuterà la Commissione della legislazione. Ascolta il servizio...

Alle cave di Arzo un nuovo festival musicale. Sabato la prima edizione

La musica ticinese grande protagonista sabato prossimo ad Arzo. In una location mozzafiato, arriva la prima edizione del Càvea Festival. Sentiamo uno degli organizzatori, Matteo Martelli...


Per maggiori info, visita il sito

cavaviva.ch/2018/08/09/cavea-festival/

Ultimo giorno di attività alla Elcotherm di Biasca. Da domani 22 persone senza lavoro

Brutto colpo per l'industria nella Riviera. Oggi, come già annunciato negli scorsi mesi, chiude i battenti un'azienda a Biasca che dava lavoro a oltre 20 persone. Nel servizio l'intervista al sindacalista OCST Claudio Isabella

Frattura Bertini - PLR? Bixio Caprara dice la sua

Una frattura era già emersa negli scorsi mesi. Quando Michele Bertini aveva dichiarato di non voler essere un municipale azzoppato e di sentirsi un po' abbandonato dal partito. L'assemblea PLR dello scorso 15 giugno sembrava aver sistemato le cose. E invece i rapporti con il partito non sono migliorati. Il vicesindaco di Lugano ha infatti lasciato l'Ufficio presidenziale PLR del distretto. Nulla a che vedere con la mancata richiesta di candidarsi per il Consiglio di Stato nelle prossime elezioni cantonali: "In realtà mi era stato proposto già nel 2017 e io ho scelto di volermi concentrare su Lugano" ha spiegato il municipale al CdT, aggiungendo che la politica non è tutto e la maturazione personale passa anche da una crescita professionale. È comunque innegabile la tensione coi vertici del partito, accusati da Bertini di aver legittimato alcuni comportamenti scorretti.


Di tutto questo abbiamo parlato con il presidente del PLRT, Bixio Caprara (ascolta l'intervista)

I percorsi scolastici scelti dai giovani dopo le medie

I percorsi formativi e professionali dei giovani dopo l'ottenimento della licenza di scuola media. L'analisi è contenuta in uno studio pubblicato oggi dal DECS. Ne parliamo con Paolo Colombo, direttore della Divisione formazione professionale



I dati principali

Un anno fa oltre il 50% dei 22-23enni ha conseguito un titolo di studio professionale e il 30% una maturità liceale. È quanto mostra lo studio commissionato dal Dipartimento educazione, cultura e sport al Centro innovazione e ricerca sui sistemi educativi, che ha preso in considerazione gli iscritti in terza media negli anni scolastici 2008/09, 2011/12 e 2014/15.

I ragazzi impiegano tempi mediamente più lunghi delle ragazze per ottenere l'attestato di maturità (il 58% completa il liceo in 4 anni contro il 62% delle coetanee). Le ragazze scelgono sempre di più questa strada mentre nei vari settori di tirocinio resta presente una segregazione dei sessi.

Altro dato interessante: se si osservano le preferenze scolastiche tra gli studenti stranieri e quelli svizzeri, si nota che queste tendono sempre più ad assomigliarsi. Anche tra gli allievi con un passato migratorio alle spalle aumenta la percentuale di coloro che si iscrivono al medio superiore, pur necessitando maggior tempo per terminare questo tipo di formazione. In ogni caso, a 8 anni di distanza dall'inizio della terza media, ben il 53% degli stranieri non italiani detiene comunque un attestato federale di capacità. Risultati analoghi anche per quanto riguarda le estrazioni sociali.

Infine il 68% dei giovani che ha intrapreso un tirocinio, lo ha portato a termine. Tra chi desiste, quasi 9 su 10 ne inizia un secondo

Lugano "Città turistica" con una propria identità

Lugano città turistica con una propria identità. È l'obiettivo dei commercianti - ribadito nell'incontro odierno con il Municipio - che chiedono inoltre più eventi fuori dal centro. Nel servizio le interviste

"La Scuola che verrà è una riforma necessaria"

A quasi un mese dal voto sulla "Scuola che verrà", è scesa in campo oggi l'Associazione a favore della riforma. La sperimentazione - sostengono i suoi rappresentanti - è un atto dovuto. Coinvolgerà 7 sedi sull'arco di 3 anni. Ascolta l'audio

Addio coppa Davis

Storico cambiamento quello adottato ieri sera dalla Federazione Internazionale di Tennis che a Orlando (in Florida) ha ufficializzato la riforma della Coppa Davis. Una rivoluzione che però fa storcere il naso a tradizionalisti e nostalgici. Ne abbiamo parlato con Claudio Mezzadri,ex tennista e commentatore televisivo